A cosa servono gli uomini? Un film ci riduce a marionette

il-piano-di-maggie-poster-ita-413x590

Maggie (Greta Gerwig) è una trentenne insegnante d’arte, con amici fidati, abituata a pianificare tutto nella vita. Tanto da avere un piano ben preciso in testa: diventare mamma, ma da sola. Entra, così, in contatto con Guy (Travis Fimmel), un vecchio compagno di college, che sembra il tipo perfetto come donatore del seme. Intanto, John Harding (Ethan Hawke), saggista e brillante professore di antropologia, padre di due figli, ha il sogno di diventare scrittore di romanzi. Anche per dimostrare di essere all’altezza della burbera moglie danese, piena di sé, Georgette (Julianne Moore). Quando John conosce Maggie, inevitabilmente scocca la scintilla […]

  

Il “Lo famo stramo” degli spagnoli

kiki

Sesso, fortissimamente sesso. Per tirare su (per favore, niente allusioni erotiche) in questa estate zeppa di partite di calcio, un minimo di interesse negli spettatori, viste le sale quasi deserte, il cinema prova a richiamare la gente aggrappandosi al sesso. E lo fa raccontando varie sfumature e declinazioni del modo di farlo in camera da letto. Come la provocatoria (più sulla carta che nel risultato) commedia spagnola Kiki & i segreti del sesso. Kiki, attenzione, non è una protagonista, ma l’equivalente di sveltina anche se al centro del film diretto da Paco Leon non ci sono toccate e fuge precipitose, […]

  

A parte il pelo nell”uovo, questo è un grande horror

conjuring2kep10

Occorre fare bene attenzione nel dare un giudizio complessivo a questo The Conjuring 2 – Il caso Enfield, secondo film che vede come protagonista la coppia americana, dedita al paranormale, composta dai coniugi Ed e Lorraine Warren. Perché al centro del mistero di questa pellicola è il caso del poltergeist di Enfield, cittadina a nord di Londra, entità (pare fosse il vecchio Bill, precedente proprietario dell’abitazione) che si sarebbe manifestata, tra l’agosto del 1977 e il settembre del 1978, in particolare prendendo di mira la giovane undicenne Janet, che viveva in un alloggio popolare insieme ai tre fratelli e alla […]

  

E’ la caduta degli dei

gli-invisibili-980-con-richard-gere-v2-263720-1280x720-330x220

La caduta degli dei. Quello che poteva sembrare impensabile, fino a qualche tempo fa, ora accade, quasi, con frequenza. L’usato sicuro non va più di moda nel cinema, come è giusto che sia. Non basta inserire il grande nome, in locandina, per garantirsi un ritorno economico sostanzioso. In questo fine settimana, ad esempio, è uscito Gli invisibili, un bel film oltretutto, interpretato da una icona come Richard Gere capace, qui, di mostrare qualcosa in più della solita strizzatina di occhi. Ebbene, vai a scorrere i, non dico dieci, ma venti incassi dell’ultimo weekend e della pellicola non trovi traccia, finita nel […]

  

Cinema in estate? Lasciate ogni speranza

the-end1

Aprite i cassetti, sono arrivati i saldi estivi. Puntuale come il bollino rosso della Società Autostrade, i distributori hanno deciso di svuotare i fondi di magazzino, sperando, non si capisce sulla base di cosa (forse di una insolazione dello spettatore) di attirare gente in sala. Offrendo, ogni estate, piatti succulenti come film risalenti a tre anni prima, titoli dei quali, probabilmente, anche gli stessi autori avevano perso memoria. Mentre in America considerano la stagione estiva, quella nella quale la gente è in ferie e quindi ha più tempo, come un periodo appetibile per spendere pellicole importanti, da noi casca l’abbiocco, […]

  

L’amore a tavolino? Un programma dimostra che non è possibile

matrimonio

E’ finito, ieri sera, Matrimonio a prima vista, un programma, andato in onda sulla piattaforma Sky, derivato da un format americano, che partiva da un assunto molto interessante da un punto di vista sociologico: ci si può sposare a scatola chiusa? Conoscendo il proprio partner solo ed esclusivamente davanti all’altare? Tre esperti, Nada Loffredi, Gerry Grassi e Mario Abis, hanno provato a costruire, a tavolino, tre coppie di futuri sposi, cercando di abbinarli sulla base delle loro caratteristiche, desideri, modi di essere. Una analisi accurata che ha permesso al trio di “scommettere” sulla loro provocazione. Perchè far fatica a cercare il […]

  

“Harry Potter” non fa la magia

now

Nel 2013 uscì un film, Now you see me – i maghi del crimine, per molti versi sorprendente. I quattro ladri (a fin di bene, come fossero dei moderni Robin Hood) protagonisti della storia, infatti, abili, nel loro rispettivo campo, con la magia, riuscivano a portare a termine colpi incredibili grazie ad inspiegabili giochi di prestigio, illusione, escapologia, che spiazzavano lo stesso spettatore, ingannato, come le vittime della pellicola, dall’abile uso della macchina da presa del regista Louis Leterrier. Insomma, come assistere ad uno spettacolo dal vivo di Dynamo e restare a bocca aperta senza capirci nulla. Poi, certo, il […]

  

Italiani sì, ma chi se li fila?

quo

Prendo spunto da un interessante articolo pubblicato dal collega Filippo Mazzarella su Film Tv del 5 giugno. Oggetto del pezzo è il cinema italiano in questo 2016. Mazzarella si è preso la briga di elencare tutti i film usciti fino ad oggi nelle sale arrivando a queste cifre: 73 film italiani distribuiti dall’1 gennaio, con una media di 3,32 a settimana. Di questi, ben 53 non hanno toccato quota 500mila euro. Mi sono preso la briga di leggere tutti i titoli e di alcuni confesso che non ne conoscevo nemmeno l’esistenza. E se sfuggono a me che lo faccio di […]

  

007 sarà donna? Ah, saperlo

gillian

E se il prossimo 007 fosse donna? Non è un’ipotesi campata in aria. Anzi, c’è già chi si è candidata per succedere a Daniel Craig, dimissionario sicuro, così come il regista Sam Mendes che sicuramente non dirigerà più le avventure dell’agente segreto più famoso della storia. Intanto, Gillian Anderson, quella di X-Files, si è autopromossa con lo slogan “My name is Bond, Jane Bond” alla quale si è unita, con curriculum, l’Emilia Clarke di Trono di Spade che in una intervista ha confessato come «Ho un sacco di sogni non realizzati. Mi piacerebbe giocare a Jane Bond. Magari affiancata da Leonardo […]

  

Il blog di Maurizio Acerbi © 2018