non

Questo Natale cinematografico su grande schermo sarà ricordato, soprattutto, per la quantità industriale di film comici usciti, inversamente proporzionale alle risate suscitate. Raramente mi è capitato di assistere ad anteprime di cinepanettoni o simili dove regnava un imbarazzato silenzio. A parte Lillo e Greg e il loro Natale a Londra, per il resto, calma quasi piatta. Più per colpa di sceneggiature improbabili (ma anche i registi ci mettono del loro), a volte anche caotiche, che fanno passare situazioni inverosimili come se nulla fosse, nascondendosi dietro al fatto che “tanto è una commedia e la gente non ci farà caso”, che […]