In Italia i laureati come i Panda: sono in via d’estinzione

Negli ultimi dieci anni le immatricolazioni sono inesorabilmente scese.  Un’emorragia continua dai 338.000 del 2003 ai 260.000 dell’ultimo anno accademico. Dunque 78.000, potenziali, laureati in meno. A lanciare l’allarme sul calo delle iscrizioni all’Università  è il portavoce di Link Coordinamento Universitario,  http://www.coordinamentouniversitario.it/, Alberto Campailla, i dati sono del Ministero dell’Istruzione, http://www.istruzione.it/ , anche se non sono definitivi. L’Italia dunque  è sempre più lontana dal raggiungimento dell’obiettivo fissato dalla Ue entro il  2020: il 40 per cento di laureati. Ed il nostro paese già nel 2012 era in fondo alla classifica per numero di laureati nella Ue dove si registra una media del 36 […]

  

La famiglia con mamma e papà?Uno stereotipo da abbattere. E’ Guerra sugli opuscoli pro gay nelle scuole

<Educare alla diversità a scuola>.  Tre libretti allegri e colorati da distribuire nelle  scuole a cominciare dalle elementari  per combattere discriminazioni, bullismo e razzismo. Pubblicazioni proposte agli istituti interessati dai curatori ovvero l’Unar Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, http://www.unar.it/ e Istituto Beck, http://www.istitutobeck.com/,  ma soprattutto presentati  sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento per le Pari Opportunità,  http://www.pariopportunita.gov.it/. Il contenuto degli opuscoli suscita però l’immediata ed indignata reazione del mondo cattolico che attraverso le pagine di Avvenire attacca i contenuti del ” Kit antidiscriminazioni” che, sostiene il quotidiano dei vescovi, dietro il pretesto della lotta al bullismo e all’omofobia in realtà […]

  

Senza il maschile e il femminile ci resta soltanto il neutro ma lo chiede l’Europa

Prima l’abolizione dei termini padre e madre nei moduli per l’iscrizione a scuola sostituiti da genitore 1 e genitore 2 oppure genitore e altro genitore. Poi la polemica che ha coinvolto il comune di Venezia sulle lettura ai bimbi della materna di fiabe che raccontano storie di famiglie alternative: mamma o papà single e anche due mamme oppure due papà. L’ultima controversia è esplosa a Cagliari dove la Commissione Pari Opportunità del Comune presieduta da Elisabetta Dettori ha deciso di destinare 10.000 euro di fondi residui del 2013 ad un progetto didattico  che prevede corsi di educazione alle differenze di […]

  

Dall’indagine del Senato verità scomode per Vannoni e Stamina

La vicenda Stamina assomiglia sempre di più ad un labirinto senza uscita. Più si cerca di  districare la matassa più questa si imbroglia ed i nuovi particolari che man mano emergono invece di far luce sulla verità la oscurano, la allontanano. In attesa di conoscere gli esiti dell’inchiesta della Procura di Torino sconcertano gli elementi che emergono dall’indagine conoscitiva promossa dalla Commissione Sanità del Senato dove proseguono in questi giorni le audizioni delle varie parti coinvolte. La Commissione ha previsto di sentire le ragioni dei malati e dei loro familiari e anche quelle di Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation, e […]

  

Musei gratis per gli insegnanti? Il decreto si fa attendere e i docenti pagano

I docenti si sentono presi in giro dal ministro dell’Istruzione Pubblica, Maria Chiara Carrozza e da quello dei Beni Culturali, Massimo Bray. Nel settembre scorso sono stati annunciati una serie di provvedimenti per il mondo della scuola tra questi l’ingresso gratuito nei musei per i docenti.  Tanti i commenti favorevoli e le felicitazioni per la bella iniziativa del governo. Peccato però che l’annuncio al momento sia rimasto tale e che nel frattempo gli insegnanti abbiano continuato a pagare il biglietto. La denuncia parte dalla Uil scuola. Massimo Di Menna, segretario generale Uil scuola, spiega che il decreto attuativo è in […]

  

Di Bella: la cura, la speranza e la realtà.

Si torna  a parlare di Luigi Di Bella e della sua terapia, oggi ancora praticata da suo figlio Giuseppe che ha raccolto la sua eredità. Una sentenza del Tribunale di Lecce ha riconosciuto come fondato il ricorso di una donna ammalata di tumore imponendo alla sua Asl si riferimento non soltanto di fornirle la terapia a spese del servizio sanitario nazionale ma anche di risarcirla di quanto aveva fino a quel momento speso di tasca sua per ottenere quelle cure, circa 25.ooo euro. Continuo a pensare che non possano essere i giudici a ordinare una cura contraddicendo pareri medici ed […]

  

Oltre le Nuvole © 2018