I laureati italiani vanno all’estero e qui restano gli stranieri disoccupati

Sono italiani, giovani, laureati e brillanti. E se ne vanno.  Per loro meglio la Merkel, David Cameron e persino Francois Hollande rispetto ad  Enrico Letta.  Intanto qui continuano ad arrivare immigrati a bassa scolarizzazione: rumeni ma anche molti cittadini africani soprattutto dalle aree colpite dalla guerra. Anche gli ultimi dati Istat (http://www.istat.it/it/archivio/stranieri)  sulle migrazioni internazionali ed interne confermano un fenomeno preoccupante che però il nostro governo sembra volutamente ignorare. Di anno in anno cresce esponenzialmente il numero dei giovani italiani istruiti e  con profili di alta specializzazione che emigrano verso altri paesi europei o addirittura più lontano, Usa, Canada, Australia. […]

  

2012: Fuga dall’Italia. Raddoppiano i giovani che migrano all’estero per lavoro

Adesso li chiamano i Neet. Ovvero o ragazzi che non lavorano, non studiano, non seguono neppure un programma di formazione (Not in Education, Employment, Training). Forse suona meglio di  ” disoccupati ” ma la sostanza è la stessa: giovani che nel pieno delle loro potenzialità sono fermi al palo. In Italia sono milioni e vista la mancanza di prospettive nel loro paese hanno cominciato a guardare oltre confine per la loro realizzazione. Partono verso l’Inghilterra, la Germania, i paesi Scandinavi ma anche più lontano, America ed Australia. E con la loro partenza dall’Italia si allontana anche il futuro. L‘Anief, organizzazione […]

  

Donne in serie B = Italia in serie B

Quale è  il paese migliore per vivere se sei una donna? Vi vengono in mente alcuni Stati ma tra questi non c’è l’Italia? Avete indovinato. Per la verità per qualsiasi italiana la risposta è abbastanza scontata. Ciascuna di noi ha sperimentato sulla propria pelle che cosa siano le “diseguaglianze di genere”. Definizione impersonale che non suona drammatica ma che in concreto si tramuta in una serie di vere e proprie fregature per il genere femminile. Come quella certificata dall’Ocse ovvero che l’Italia è il paese dove in assoluto le donne lavorano di più rispetto agli uomini: 22 ore di lavoro […]

  

Oltre le Nuvole © 2018