MakerFaire: un passaggio verso il futuro

I piccoli artigiani digitali  sono cresciuti ancora e tornano a Roma per la terza volta con una valanga di invenzioni e tanta creatività.  Dopo una settimana di riscaldamento con l’Innovation Week  si fa sul serio.  Dal 3 al 5 ottobre si apre MakerFaire la fiera della tecnologia pressol’Auditorium Parco della Musica di Roma. L’ambizione è quella di sfidare la World MakerFaire di San Matteo in California. Dalla Silicon Valley alla Capitale il salto non è poi impossibile soprattutto se si può chiedere un passaggio ad un drone come fa il piccolo robot mostrato in questo video: Una delle tantissime invenzioni […]

  

Il primario, il senatore e la giovane infermiera

Una storia italiana piccola e banale.  Ma con una protagonista originale che ricorda un po’ il bambino della fiaba di Andersen,  I vestiti nuovi dell’Imperatore. L’unico che ha il coraggio di girdare <Il re è nudo> mentre tutti gli altri fingono di vedere i suoi vestiti  che pure non esistono per paura di passare da sciocchi. Qualche giorno fa nel reparto di Medicina Interna del Policlinico Umberto I di Roma è successa una cosa già avvenuta certamente milioni di volte. Per far posto ad un Senatore della Repubblica un paio di pazienti già ricoverati sono stati spostati dalle loro camere […]

  

Renzi rottama la Giannini e copia la Gelmini

<La scuola non sarà più un ammortizzatore sociale>. Indovinate chi lo ha detto? No. Non l’ex ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini. E’ vero che è stata lei la prima a dirlo ed a ripeterlo più volte. Ma questa volta è il sottosegretario all’Istruzione piddino Roberto Reggi ad annunciare al quotidiano la Repubblica i nuovi obiettivi strategici del governo  per migliorare la qualità della scuola italiana, partendo appunto dall’assunto che era stato lo” slogan” della Gelmini. Forse il governo di Renzi vuole anche finalmente investire più soldi nel settore dell’Istruzione?  Assolutamente no. Reggi vuole fare lavorare di più i docenti, chiedendo loro di […]

  

Il fallimento scolastico costa mezzo miliardo di euro al Paese

Gli studenti che hanno abbandonato gli studi nell’ultimo ciclo scolastico sono costati all’Italia mezzo miliardo di euro. Non solo. Il costo sociale dei giovani  che non lavorano e non studiano è di 32,6 miliardi all’anno. Numeri preoccupanti dietro ai quali si aprono scenari a rischio perchè questi  fallimenti costano non soltanto in termini strettamente economici. Spesso il fallimento scolastico è allo stesso tempo causa e conseguenza di situazioni di grave disagio sociale. In Italia lungo tre cicli di studio sono rimasti al palo quasi tre milioni di studenti.  Negli ultimi 15 anni 2 milioni e 900.00 ragazzi si sono iscritti […]

  

In Italia i laureati come i Panda: sono in via d’estinzione

Negli ultimi dieci anni le immatricolazioni sono inesorabilmente scese.  Un’emorragia continua dai 338.000 del 2003 ai 260.000 dell’ultimo anno accademico. Dunque 78.000, potenziali, laureati in meno. A lanciare l’allarme sul calo delle iscrizioni all’Università  è il portavoce di Link Coordinamento Universitario,  http://www.coordinamentouniversitario.it/, Alberto Campailla, i dati sono del Ministero dell’Istruzione, http://www.istruzione.it/ , anche se non sono definitivi. L’Italia dunque  è sempre più lontana dal raggiungimento dell’obiettivo fissato dalla Ue entro il  2020: il 40 per cento di laureati. Ed il nostro paese già nel 2012 era in fondo alla classifica per numero di laureati nella Ue dove si registra una media del 36 […]

  

I giovani italiani emigrano in Australia come negli anni ’50

C’era una volta un giovane brillante e pure laureato. Nonostante facesse tanti sforzi e per quanto si impegnasse non riusciva a trovare lavoro. E  se gli veniva offerto un impiego gli chiedevano di farlo gratis, altrimenti gli sbattevano la porta in faccia. Allora un bel giorno quel giovane decise di andare in un paese lontano lontano,  giù giù, alla fine del mondo in una terra chiamata Down Under  per avere una prospettiva e costruire il proprio futuro. Magari un giorno i tanti giovani italiani che stanno lasciando questo paese perchè non offre loro alcuna opportunità racconteranno questa storia ai loro […]

  

I laureati italiani vanno all’estero e qui restano gli stranieri disoccupati

Sono italiani, giovani, laureati e brillanti. E se ne vanno.  Per loro meglio la Merkel, David Cameron e persino Francois Hollande rispetto ad  Enrico Letta.  Intanto qui continuano ad arrivare immigrati a bassa scolarizzazione: rumeni ma anche molti cittadini africani soprattutto dalle aree colpite dalla guerra. Anche gli ultimi dati Istat (http://www.istat.it/it/archivio/stranieri)  sulle migrazioni internazionali ed interne confermano un fenomeno preoccupante che però il nostro governo sembra volutamente ignorare. Di anno in anno cresce esponenzialmente il numero dei giovani italiani istruiti e  con profili di alta specializzazione che emigrano verso altri paesi europei o addirittura più lontano, Usa, Canada, Australia. […]

  

Donne in serie B = Italia in serie B

Quale è  il paese migliore per vivere se sei una donna? Vi vengono in mente alcuni Stati ma tra questi non c’è l’Italia? Avete indovinato. Per la verità per qualsiasi italiana la risposta è abbastanza scontata. Ciascuna di noi ha sperimentato sulla propria pelle che cosa siano le “diseguaglianze di genere”. Definizione impersonale che non suona drammatica ma che in concreto si tramuta in una serie di vere e proprie fregature per il genere femminile. Come quella certificata dall’Ocse ovvero che l’Italia è il paese dove in assoluto le donne lavorano di più rispetto agli uomini: 22 ore di lavoro […]

  

Oltre le Nuvole © 2019