GDF conto i grandi evasori?

guardia-di-finanza-mb-39

  Vi propongo gli stralci di due articoli di questi giorni: Vediamo cosa accade ad una partita iva.   Secondo i calcoli dell’associazione UNIMPRESA , su 50.000 euro di fatturato, si pagano: 13.625 euro di saldo Irpef, 5.241 di acconto Irpef, 956 euro di addizionale regionale Irpef, 236 euro di addizionale comunale Irpef, 71 euro di acconto addizionale comunale Irpef, 53 euro come diritti alla Camera di commercio, 1.689 euro di Irap, 797 euro di acconto Irap, 7.191 euro di contributi previdenziali, 3.779 di acconto contributi previdenziali. Il totale dei versamenti è quindi pari a 33.248 euro, cifra che porta […]

  

La GDF contro i grandi.

    Vi propongo gli stralci di due articoli di questi giorni: Vediamo cosa accade ad una partita iva.   Secondo i calcoli dell’associazione UNIMPRESA , su 50.000 euro di fatturato, si pagano: 13.625 euro di saldo Irpef, 5.241 di acconto Irpef, 956 euro di addizionale regionale Irpef, 236 euro di addizionale comunale Irpef, 71 euro di acconto addizionale comunale Irpef, 53 euro come diritti alla Camera di commercio, 1.689 euro di Irap, 797 euro di acconto Irap, 7.191 euro di contributi previdenziali, 3.779 di acconto contributi previdenziali. Il totale dei versamenti è quindi pari a 33.248 euro, cifra che […]

  

I limiti di Giorgia Meloni

meloni

Apprezzo da sempre Giorgia Meloni e il suo modo popolare di affrontare lo schermo e la piazza. E credo davvero che sia meritato il successo avuto sino ad ora. Scelte coerenti , da quella di uscire da Forza Italia in polemica con alcuni temi troppo filoeuropeisti sino anche ad una certa polemica contro il regime mediatico portata avanti da sempre. Detto questo però,  è ora che Giorgia Meloni , adesso che non ha più un partito da 4% ma da 9/10%,  dia una svolta dentro al suo partito. Ci vogliono nuove teste che la affianchino e la consiglino. Altrimenti Giorgia […]

  

Sardine = 5 Stelle 2.0

conte salvini di maio

Secondo fonti della LEGA , riprese da alcuni quotidiani “Matteo Salvini avrebbe conservato copia delle interlocuzioni scritte avvenute a proposito della nave Gregoretti. Si tratta di numerosi contatti anche tra ministero dell’Interno, Presidenza del Consiglio, ministero degli Affari Esteri e organismi comunitari. A proposito della redistribuzione degli immigrati, era stata contattata anche la Cei. ” Spero che tutto ciò sia vero . Rappresenterebbe la ennesima “sputtanata” per Conte , Di Maio, Bonafede, Trenta , Toninelli e tutti il 5  Stelle. Immaginiamo soltanto un attimo a parti invertite come i giornaloni e i TG soffierebbero sul fuoco. Sarebbe un crollo nel […]

  

Gentiloni commissariato prima di inziare.

Soros GentiloniTrattato x cessione Mare ITAMare italiano Macronveronica De Romanis Gentiloni

    Non avevamo bisogno di nessuna altra prova di quanto questa UE sia tiranna, ingiusta e squilibrata in favore di alcuni paesi. Comunque a Bruxelles non perdono occasione per ricordarci quanto ci considerino inaffidabili, straccioni e possibili voltagabbana. Le cancellerie UE sono riuscite a creare un mostro politco con la abbinata 5Stelle/PD /LEU , ma non  basta. Devono umiliare il Paese fondatore che aveva osato con Salvini mettere in dubbio chi comandasse , anzi chi fosse il tiranno e da dove venissero gli ordini. Devono umiliare persino i loro lacchè del PD e del 5 stelle. Ed ecco che […]

  

Questa LEGA è di Salvini. Non dei Bossi.

corsera liraexport ITA GERMANIAPerdite su DERIVATIderivatiDraghi derivati

Molti dei simpatizzanti ed elettori della LEGA , soprattutto al CENTRO-SUD ma anche al Nord, non fanno parte dei vecchi leghisti bossiani celoduristi. Tanti  nelle file della Lega lo devono ancora realizzare. La Lega (non LEGA NORD) è per Salvini un partito nazionale , che vuole una Italia unita . Oltretutto la riforma del titolo V portò sprechi e ruberie. Ovviamente  le autonomie regionali si devono mantenere,  ma sempre nell’ ottica del bene comune e del concetto di mutualità. I pochi (spero ) del Nord che sostengono che ” Noi l’ Euro ce lo possiamo permettere” e che ” il […]

  

Salvini ha fatto ALL IN . Ecco cosa c’ è in ballo.

Screenshot_2019-09-01 Derivati di Stato per ridurre il deficit, poi è arrivato il «conto» di 24 miliardimatteo salvini

Mattarella vuole mettere in 4 Ministeri uomini di sua fiducia. E di fiducia di Bruxelles. Oltre ad essere una prassi non prevista dalla Costituzione, il perchè appare chiarissimo ed evidente. Quante nomine devono fare la Presidenza del Consiglio (ormai in mano a Bruxelles- Mattarella) e questi Ministri (MEF-Trasporti- MISE- Difesa-Esteri )? Migliaia. Sono quelle le poltrone che contano. Quelle che non devono occupare Leghisti o anche Grillini non legati alle cancellerie UE. Nel nuovo governo giallorosso i ministeri chiave non andranno a grillini vedrete. Sono riusciti a far passare Giuseppe Conte come uno in quota 5 stelle (cosa non vera […]

  

I meriti di Salvini .

Nei salotti buoni e nei media mainstream oggi la parola d’ ordine mainstream è ” Salvini ha sbagliato i tempi e si è fatto fuori da solo ” , ci tengo a ricordare a tutti cosa ha fatto Salvini in questi ultimi anni. Matteo Salvini ha preso un partito allo sbando che stava al 4% e lo ha portato prima al 17% poi al 34% . Matteo Salvini ha preso un partito del Nord Italia e lo ha fatto diventare nazionale. Matteo Salvini ha preso un partito che era fermo al medievo del ” Roma ladrona ” , ” I […]

  

Alberto Bagnai da Goofynomics.

(…chi sa perché è un QED, sa anche che, quindi, non deve preoccuparsi. Lasciate che si preoccupino gli altri. Ai lettori di questo blog la situazione è piuttosto chiara. Non credo siano stupiti del fatto che la coalizione fra un partito profondamente critico e uno profondamente europeista sia andata in crisi! Ieri se n’è accorto perfino Fabbrini (chi?) sul Sole 24 Ore! I miei lettori hanno avuto il privilegio di saperlo sette anni or sono… Dice: “Ma allora perché ci avete governato insieme?” Io perché sono entrato in politica per obbedire: mi è stato ordinato di tenere in piedi questa strana coalizione, e […]

  

Breve storia della crisi

Italia di ConteMacron ConteConte MerkelConte Van Del leyen

Voglio raccontare la mia interpretazione su come nasce la crisi di governo. Fissiamo dei paletti iniziali: 1) Questo governo nasce con 3 partiti che trovano una quadra .  Il Movimento 5 stelle con il doppio dei voti della LEGA , la Lega che si stacca dalla alleanza elettorale con Forza Italia e FDI e il partito del Presidente della Repubblica che è il terzo convitato di pietra nel tavolo del Governo gialloverde. Il convitato di pietra inserisce almeno 2 ministri importantissimi , Tria al MEF e Moavero agli esteri oltre a vietare a Savona il MEF.  La dimostrazione che sul […]

  

Ottobre rosso © 2020