“Storie sospese”, il film di Chiantini contro i danni del progresso

locandina

“Questo sarà l’ultimo Natale in cui i bambini vomitano in autostrada sull’Appenino“. Con questa battutona, raccolta dal proprio inesauribile giacimento, Matteo Renzi ha inaugurato lo scorso novembre la variante di valico, “simbolo di un Paese che è in una galleria, in un tunnel di rassegnazione, ma ha la capacità per uscirne“. Stefano Chiantini, giovane regista abruzzese, invece, non si è rassegnato all’omertà che ha messo a tacere la sofferenza degli abitanti di Ripoli, cui il film è dedicato (“e a tutti coloro che cercano di sovrastare il rumore dei cantieri con la loro voce”), e ha portato a Venezia un […]

  

Io, stamattina, sto con il manifesto

manifesto

So di deludere molti, ma io stamattina sto con i colleghi del manifesto: foto raccapricciante e titolo urticante, crudele e – sì, è vero – forzato: perché al bambino non è stato negato l’asilo. È stata negata la vita. Possiamo prendercela con i trafficanti d’uomini, certo, e tornare a interrogarci con curiosità degna di migliore causa se Everest, il film diretto da Baltasar Kormákur presentato fuori concorso al Festival di Venezia sia bello o brutto. Non me lo dite. Voglio essere chiaro, a costo di essere scortese: me ne frega meno di niente. La lotta per la sopravvivenza, purtroppo, non è fiction e […]

  

Cda Rai, Cencelli in riedizione renziana

massimiliano-cencelli-296861

“Matteo Renzi è il nuovo, ma dovrà applicare anche lui le mie regole se vuole evitare il caos“. Così parlò, in un’intervista a L’Unità del 14 febbraio 2014, Massimiliano Cencelli, celeberrimo autore dell’omonimo manuale, collaudata guida per spartire incarichi tra i partiti. Cvd. Al di là dei proclami di Renzi, i cui ameni tweet (“Buongiorno ai gufi”) registrano una imbarazzante crescita esponenziale del tasso di infantilismo del nostro premier, il “metodo” Cencelli si è confermato insostituibile bibbia della lottizzazione di ieri e di oggi. Cencelli, classe 1936, funzionario della Dc, figura non proprio di primissimo piano, lo ideò in occasione […]

  

Per Gaetano Cappelli arriva la scomunica dal portale degli ebrei italiani

poppe

Se un po’ lo conosciamo, l’ottimo Gaetano Cappelli, animo mite, incedere sornione e penna brillante, si limiterà a una leggera scrollata di spalle. I suoi romanzi viaggiano col vento in poppa e con le poppe al vento, letteralmente. Un successo meritato, che si gode con sana leggerezza e senza mai prendersi troppo sul serio. Finendo con il concedersi, a parere di alcuni, un eccesso di libertà. Qualche giorno fa, infatti, il birichino – intervenendo a Uno Mattina Estate, su Rai Uno – si sarebbe permesso di sconsigliare l’imprescindibile Se questo è un uomo di Primo Levi, ritenuto troppo pesante per i più giovani. Ne dà notizia Mario Avagliano, […]

  

Addio a Sebastiano Vassali, lo scrittore che s’innamorò di Pound

scrittore

“Nella cultura italiana ci sono state due cose insopportabili: prima della guerra gli ermetici e dopo la guerra Moravia. A parte Gli indifferenti non c’è una sua opera che mi abbia convinto. Ricordo di averlo visto una sola volta. A Milano. Nel 1959. Ero matricola. L’università aveva organizzato degli incontri con grandi scrittori. Vidi arrivare quest’uomo claudicante. Prese la parola e ho nitida l’impressione della noia che provai al discorso che fece e che ho dimenticato. Completamente diverso fu l’incontro successivo . Quando arrivò Ezra Pound c’erano, fuori della Statale, file di poliziotti. La gente inveiva per i suoi trascorsi […]

  

Campo Imperatore: la giovane destra ricomincia il cammino

campoimperatore

“Dove osano le aquile”. Una tre giorni di riflessione politica, organizzata dai giovani di Azione Universitaria in collaborazione con la Fondazione Cantiere Abruzzo Italia, si terrà nella splendida cornice di Campo Imperatore (Gran Sasso), presso l’hotel omonimo, da oggi a domenica 26 luglio. Un’iniziativa pensata – come afferma il dirigente nazionale Leonardo Scimia – “per una comunità politica che vuole discutere, confrontarsi, proporre e rinascere”. Il programma del campus politico, infatti, è molto intenso e ricco di approfondimenti storici, culturali e di attualità. Si inizia venerdì 24 luglio con un dibattito sulle radici del centrodestra italiano, animato da Fabio Torriero, giornalista, docente […]

  

Giampiero Arci, quattordici anni fa moriva il fondatore di Area

Giampiero Arci Manifesto 2015

Sono passati quattordici anni dal 23 luglio del 2001, giorno in cui venne a mancare, colpito dalla più spietata delle malattie, appena cinquantenne, Giampiero Arci, esponente di spicco della destra romana, il cui ricordo è ancora vivo per i molti che, come chi scrive, gli furono amici, travolti prima dal suo entusiasmo contagioso e poi dal dispiacere per quella prematura uscita di scena. Come consolidata consuetudine, stasera, alle ore 19.30, nella romana Basilica di San Marco Evangelista a Piazza Venezia, verrà celebrata una Santa Messa. Difficile ricordare l’uomo dai mille talenti e dall’irrefrenabile energia in poche righe: avvocato, docente universitario, […]

  

Compagni, giù le mani da Gian Carlo Fusco…

fusco

L’occasione dei cento anni dalla nascita deve essere sembrata troppo ghiotta, agli amici dell’Unità – da pochi giorni tornati in edicola – per non tentare la più ardita delle appropriazioni indebite: fare di Gian Carlo Fusco, l’incatalogabile per eccellenza del giornalismo (al punto da non volersi mai iscrivere all’albo, tra l’altro) un compagno, sia pure sui generis. Ma quando mai!!! Un bell’articolo, tutto sommato, sia pure con talune incresciose mezze verità e qualche omissione di troppo (ma parlare di un autore così spudoratamente dimenticato è comunque una buona cosa, chapeau). A questo punto, però, piuttosto che riscrivere un pezzo su di lui, riposto […]

  

Più luce! Nel giorno del suo compleanno, torna Nikola Tesla, il genio dell’elettricità

tesla

Nikola Tesla nacque a Smiljan il 10 luglio del 1856 (e morì a New York il 7 gennaio del 1943). Ingegnere elettronico e fisico serbo naturalizzato statunitense, è stato un inventore talmente innovativo da essere definito a più voci “l’uomo che inventò il Ventesimo secolo“. Bizzarro nei modi, indifferente alle lusinghe economiche, intransigente nei comportamenti e per alcuni folle, sicuramente geniale, Nicola Tesla aveva lasciato a posteri disattenti anche preziosi scritti inediti che Piano B Edizioni, nell’anniversario della nascita, ha il merito di aver portato finalmente alla… luce. Quale migliore omaggio all’uomo che è stato considerato il  vincitore della cosiddetta “guerra delle correnti” contro un monumento come […]

  

Uno schiaffo all’Ue? No, una bischerata!

Amici_miei

Se non fosse morto nel maggio 2013, il dubbio sarebbe d’obbligo: il quesito referendario greco è una delle perle di saggezza di Massimo Catalano? “È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze“, affermava con sopraffina ironia il brillante personaggio televisivo. Aggiungeteci un bel punto interrogativo ed ecco la democrazia facile di Alexīs Tsipras. Altro che culla della civiltà, qui siamo nell’epoca d’oro della commedia all’italiana. Una bischerata degna della strepitose performances del Necchi, del Melandri, del Perozzi, del Sassaroli e del Mascetti. Hanno assestato una bella sberla all’Europa, sostengono. A noi, piuttosto, sembra una supercazzola. Argomenti un po’ fragili per farsi […]

  

Il blog di Roberto Alfatti Appetiti © 2017