Vieni avanti, “decretino”.

astensione1astensione2

In ogni campagna elettorale che non si rispetti, c’è sempre chi vuol strafare e l’Abruzzo non è sfuggito a questa prassi. Dalle epiche battaglie politiche di un tempo lontano, purtroppo, ci si è ritrovati nel ring triviale di facebook, dove anche chi ricopre ruoli istituzionali non si fa scrupolo di tirare colpi sotto la cinta. L’intelligence di un tempo, la gloriosa scuola del KGB, hanno lasciato il passo al pettegolezzo gettato in pasto al popolo dei social nella scomposta speranza che qualche sprovveduto possa abboccare. È il “caso” denunciato dall’onorevole pidiessino Camillo D’Alessandro, già consigliere regionale d’Abruzzo, braccio destro e […]

  

L’Italia, il paese delle finte “inaugurazioni”

inaugurazioni

PESCARA. Didascalia senza nomi. Perché è una realtà che si è dimostrata una volta di più soap. Saporifera. L’ennesima inaugurazione con tanto di taglio del nastro, rigorosamente verdebiancoerosso. Annuncio. Foto. Titoli sui quotidiani. Siamo a Pescara e manca solo il sacerdote a benedire la nuova Radiologia al distretto sanitario di Pescara Nord ma dallo scatto è passata una settimana e il reparto non funziona. Manca il personale, pare. Intendiamoci, non è né la prima né l’unica passerella inutile. Striscia la notizia c’ha creato un genere, al riguardo. Magari di qui a qualche mese lo stesso reparto verrà inaugurato un’altra volta. E saremo […]

  

“Mamme, non chiamate Luciano il vostro bambino!”

atri

“Non chiamatelo Luciano!” Armatevi di un dizionario e trovate un altro nome. Uno qualsiasi ma non quello del presidente della Regione Abruzzo. «Anybody but Luciano», per parafrase una slogan di successo che accompagnò la sconfitta di Bush alle presidenziali. Chiunque ma non Luciano, quel nome deve sparire dagli atti di nascita. È questa la singolare forma di protesta intrapresa dalle mamme di Sulmona, paese dell’Abruzzo interno – paese si fa per dire, visto che conta 25mila abitanti – che si è visto chiudere il punto nascita. Un’espressione burocratichese che vuol dire che il reparto maternità non esiste più. Vuoi partorire? Prendi […]

  

Il blog di Roberto Alfatti Appetiti © 2019