“Storie sospese”, il film di Chiantini contro i danni del progresso

locandina

“Questo sarà l’ultimo Natale in cui i bambini vomitano in autostrada sull’Appenino“. Con questa battutona, raccolta dal proprio inesauribile giacimento, Matteo Renzi ha inaugurato lo scorso novembre la variante di valico, “simbolo di un Paese che è in una galleria, in un tunnel di rassegnazione, ma ha la capacità per uscirne“. Stefano Chiantini, giovane regista abruzzese, invece, non si è rassegnato all’omertà che ha messo a tacere la sofferenza degli abitanti di Ripoli, cui il film è dedicato (“e a tutti coloro che cercano di sovrastare il rumore dei cantieri con la loro voce”), e ha portato a Venezia un […]

  

Cda Rai, Cencelli in riedizione renziana

massimiliano-cencelli-296861

“Matteo Renzi è il nuovo, ma dovrà applicare anche lui le mie regole se vuole evitare il caos“. Così parlò, in un’intervista a L’Unità del 14 febbraio 2014, Massimiliano Cencelli, celeberrimo autore dell’omonimo manuale, collaudata guida per spartire incarichi tra i partiti. Cvd. Al di là dei proclami di Renzi, i cui ameni tweet (“Buongiorno ai gufi”) registrano una imbarazzante crescita esponenziale del tasso di infantilismo del nostro premier, il “metodo” Cencelli si è confermato insostituibile bibbia della lottizzazione di ieri e di oggi. Cencelli, classe 1936, funzionario della Dc, figura non proprio di primissimo piano, lo ideò in occasione […]

  

Rimborso pensionati? Ti conosciamo, mascherina

renzi_pinocchio-680x365

Ricordate il “Ti conosciamo mascherina” che Bersani, rifiutando ogni ipotesi di governissimo, sibilò a Berlusconi? “Abbiamo già dato”, concluse con una punta di ironia il leader del Pd. Curiosa legge del contrappasso: agli antiberlusconiani è toccato in eredità Matteo Renzi. Già, Bersani la mascherina l’aveva in casa e ne aveva sottovaluto la pericolosità sociale. Ieri, nella stessa intervista, Renzi  ha stupito tutti per l’ineffabile quanto spettacolare salto mortale: alcun pensionato perderà un centesimo, ma non potranno essere rimborsati tutti. Che dire? Chapeau. Francis Underwood, del resto, con il suo incrollabile cinismo, nella terza serie tv ci aveva messo in guardia: «Non conosco un solo politico che resista alla tentazione […]

  

Buona scuola, cattiva riforma

buona scuola

C’era una volta la Buona politica (Veltroni dixit) ma quella, almeno, si limitava ai proclami senza arrecare danni ad alcuno. La Buona scuola, invece, è la rappresentazione, purtroppo concreta, della mentalità renziana: riformo perciò esisto, locuzione che ha ben poco di cartesiano. Non pensa, è. E quel che è peggio, non ascolta. Non importa la qualità della riforma, conta riformare. La dimostrazione di forza. Schiacciare ogni dissenso. L’Italicum è peggio del Porcellum? L’importante è aver ostentato i muscoli. C’è una certa differenza, tuttavia, tra il prendere a ceffoni l’arrendevole minoranza democratica e un centrodestra allo sbando e rifilare calci nel […]

  

Il blog di Roberto Alfatti Appetiti © 2019