Se l’amore è come il latte (a lunga conservazione o fresco, dipende). Come le scatolette di tonno o i pelati. Come un co.co.pro. Che l’amore abbia una data di scadenza, lontana o vicina, ma comunque inevitabile, dopo la quale è da buttare (in quale parte della differenziata? Forse nel nuovissimo umido): è la teoria di Amori a tempo determinato(Sperling & Kupfer), un romanzo che è tutto nella tesi del suo titolo. Spiega Miranda, l’amica disillusa della protagonista Linda (la romantica che crede nell’amore eterno, come nei film): “Linda, l’amore ideale è quello di Titanic: quando tutto è meraviglioso, quando sei all’apice […]