Pedofilo

È tutta questione di… vacuità. A volte le parole si sprecano. Si utilizzano per comunicare e purtroppo anche per formulare calunnie. Parlare male del prossimo è una pessima abitudine, ma finché si tratta di commenti da bar, come si suole dire, oppure chiacchiere da parrucchiere, il rischio è una lite tra coniugi o tra amiche di quartiere. Gente comune, senza nessuna pretesa di farsi pubblicità. Tutto inizia lì, e tutti finisce lì, il più delle volte. Eppure, quando definiamo e giudichiamo il prossimo, e questo anche in ambiti privati o familiari, la scelta delle parole è importante. Diventa importantissimo se […]

  

Mal d’amore?

mald'amore

È tutta questione di… incontro. O amare male? Questo è il dilemma. Ho il sospetto che con l’adozione di atteggiamenti di distacco, come antidoto personale e sociale al dolore, ci siamo completamente allontanati da noi, dal nostro essere persone, e dal nostro buon vivere. Utilizziamo la parola amore per chiamare i nostri amici, e nelle scuole dei nostri figli tutte le Teen si apostrofano così. Amore è il vocabolo più utilizzato per esprimere un concetto, un’emozione, un sentimento. Il punto di arrivo di ogni essere umano. Amare e farsi amare. Ma quando siamo in guerra ci ricordiamo di amare? Forse […]

  

Il governo fa paura

presa dal web

È tutta questione di… progettualità. Ho letto sui Social la lettera con cui un medico sollecita la categoria all’onestà e chiede di dire la verità sui rischi che stiamo correndo e le conseguenze dei vaccini. Non mi addentro sulla questione dal punto di vista scientifico, perché non ho studiato in profondità la questione. Ma sono contento di non avere figli, in questo mondo e specialmente di non doverli crescere in questa nazione. Lo so, è una affermazione dura. Però, non posso tacere questa considerazione, che sale alla mia mente proprio dal cuore. Direttamente. E leggo, in effetti, commenti di genitori […]

  

Assassino

È tutta questione di… follia. Questa non è più eclatante di altre, ma certo fa un certo effetto. Mi ricordo che quando ero adolescente le cose erano difficili anche per me, perché avevo qualche problema a propormi nel gruppo di amici che giocavano tutti i pomeriggi in piazza. Non mi piaceva il calcio, e non mi piace nemmeno oggi. Studiavo pianoforte, e conoscevo bene Chopin e Beethoven. Meno bene i cantanti degli amici e delle amiche. E poi, in discoteca andavo raramente, ma quando ci andavo mi divertivo molto. Stavo bene. Eppure, nell’insieme, avevo difficoltà a stare con coetanei troppo […]

  

Capita anche a voi?

È tutta questione di… fragilità. Sono spesso in giro per lavoro. Ultimamente percepivo qualcosa che mi rendeva triste. Come se fosse nell’aria. Eppure sono in un momento molto interessante della mia esistenza. Potrei dire che sono felice per quel che sono. Ringrazio sempre come buona abitudine, antica e che si rinnova sempre. Questi ultimi giorni li ho trascorsi a Milano, città che ti porta con i suoi ritmi dal centro alla periferia per incastrare appuntamenti, riunioni e pubbliche relazioni. Una città che parla da tempo tutte le lingue del mondo. Eppure, un comune denominatore, per me triste, presente a Milano […]

  

Cosa pretendi?

sognare

È tutta questione di… onestà. Si lo so i genitori sbagliano. Tu no. Si è vero che questa società ti ha reso vittima, costretto a comunicare senza socializzare. Ma tu non c’entri. Gli altri fanno così, e così fai anche tu. Mi sembra giusto. I genitori devono venire verso di te, tu non  vai verso di loro. I genitori devono mantenerti, tu puoi stare a guardare. Loro si devono adattare, tu no. Sono con il vostro dolore, da adulto lo riconosco bene guardando i vostri volti. Siete smarriti e giustamente vi lamentate. Scappate all’estero perchè qui non c’è nulla. Progettare […]

  

No whatsapp? Sei fuori…

È tutta questione di… solidarietà. Ricevo molte lettere inviatemi dalle persone che leggono i miei articoli e spesso rispondo privatamente. Ne ho ricevuta una nella quale una madre mi racconta una conversazione avuta con il proprio figlio, tramite whatsapp. Ho chiesto alla signora di poter condividere con voi qualche frase che mi ha particolarmente colpito, inserendola in un mio discorso più generale. “Comprendo certo il tuo bisogno di dormire, direi che cerco sempre di comprenderti. Almeno ci metto la buona volontà. Comprendo la difficoltà tua di abitare una casa con un’altra persona che non hai scelto e che per di […]

  

Dove ho sbagliato?

È tutta questione di… fiducia. In quest’Italia piena di scontenti, sostengo la mia idea di mettermi a servizio della gioia. Nell’emozione che provo quando insegno, il ruolo e la conoscenza arrivano dopo aver individuato come comunicare al gruppo pensando al singolo. Ogni allievo è una speranza per il futuro e il mio ruolo è di sostenitore e guida, laddove sia richiesto. Questo per me è insegnare: fare, essere. La mia vita è così, tesa al servizio. Ci sono giorni in cui sono fiero delle mie scelte ed altri in cui, osservando ciò che mi circonda, non capisco. Ma non dipende […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2017