Violenza e coscienza

Stefano Cucchi

È tutta questione di… avidità. Poche parole per raccontare l’inizio dell’orrore di Stefano Cucchi. Un pestaggio cominciato deliberatamente e proseguito con altrettante coscienza e volontà. Uno schiaffo, un calcio, con la punta della scarpa assestato all’altezza dell’ano, e una spinta gettano a terra Stefano, che viene raggiunto prima da una botta alla testa, e poi da un calcio in faccia. Di queste efferatezze il carabiniere Francesco Tedesco, coimputato nel processo denominato “Inchiesta bis”, ha accusato due suoi colleghi, anch’essi imputati nel medesimo procedimento penale. Tralasciamo ogni considerazione circa il fatto che la narrazione è avvenuta a distanza di nove anni […]

  

Grazie a tutti

vessazione_giovannimarotta

È tutta questione di… avidità. Voi sapete come la penso sulla questione migrazione. Prossimo serbatoio di voti per la sinistra, oramai moribonda; occasione finanziaria per continuare a sfruttare povera gente, tanto noi quanto loro; sistema mondiale legato alla criminalità organizzata, di cui noi italiani sappiamo essere esponenti decisamente di bravura; situazione a cui l’Europa pare altamente disinteressata, perché deve mantenere in piedi la sua burocrazia finalizzata a non risolvere nulla, in perfetta sintonia con questo governo. Certo, non penso che le cose cambieranno, nemmeno con un prossimo governo di altra natura. Dopo la fiducia imposta dal Governo sulla nuova legge […]

  

Renzi gioca d’azzardo… e ci guadagna!

stefano cracco

È tutta questione di… avidità. Che allo Stato italiano non interessi nulla dei suoi cittadini lo sapevamo, ma che anche “Renzi the best”, dei proclami e delle “piccole cose” (che sono quelle che riesce a fare, per oscuri motivi ancora poco evidenti), promuovesse un Decreto del genere, proprio non ce lo aspettavamo. Si chiama ludopatia, e si tratta di una dipendenza vecchia come il mondo, legata al piacere dell’azzardo, secondo cui gli ignari giocatori, quasi per caso, se caratterizzati da una particolare e fragile struttura mentale, si ritrovano ammalati dipendenti, in grado di distruggere un’intera vita, la loro. Fosse solo […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2019