Bergoglio e i poveri

Pranzo_dei_poveri

È tutta questione di… sacralità. La notizia, come spesso accade con questo Papa, è la solita, anche se declinata secondo le necessità del momento. Bene, personalmente, nonostante abbia apertamente dichiarato che nutro qualche dubbio sulle esternazioni magistrali ecclesiastiche di questo Papa, non credo che in questo caso, il pranzo dei poveri, si tratti di una abdicazione alla tradizione evangelica cattolica. Penso, invece, che si tratti di una questione di indubbio valore sociale e culturale, visto che i poveri presenti sul territorio nazionale sono oramai appartenenti a diverse culture, senza escludere quella italiana. In effetti, non dobbiamo dimenticare che anche fra gli […]

  

Milano lercia

Immigrazione a Milano 00

È tutta questione di… sporcizia. Il modello di integrazione multiculturale dei nostri progressisti, per intenderci il #PD, è meravigliosamente evidente, perché sotto gli occhi di tutti e direi che funziona benissimo in tutta la nazione. Lo capiamo chiaramente da questo articolo. Ora, io non so a quanto ammonti l’emolumento di un politico, in una città metropolitana come Milano, oppure in una regione come la Lombardia. Verrebbe però spontaneo proporre a questi personaggi, così umanitari nei confronti della povera gente abbandonata per le strade, di decurtarsi parte del loro stipendio per investirlo a loro favore. Però, noi sappiamo che, da sempre, […]

  

Dai rubli a Lucano

Rubli

È tutta questione di… interessi non universali. Mentre si cercano i rubli di Mosca, si scoprono gli euro italiani, destinati a gestire l’immigrazione in Calabria. Come al solito, tutto il mondo è paese, e anche noi, che non desideriamo essere secondi a nessuno, specialmente nelle cose peggiori, continuiamo a dimostrare quanto significativi siano i soldi. Ossia, sarebbe meglio dire il potere. È ovvio che la faccenda della corruzione internazionale, di cui è accusato il signore esponente della Lega della prima ora, come ha dichiarato Maroni, durante un’intervista televisiva, il certo Sig. Savoini, ha una dimensione che supera i confini della […]

  

Quell’urlo silenzioso che non vogliamo ascoltare

È tutta questione di… aprire le orecchie e il cuore. Avere sedici anni e non riuscire a immaginare un futuro, soffrire in silenzio nascondendo il tormento con un apparente anticonformismo, mentre ogni giorno che passa ci si sente più soli. Ho pensato che fosse importante scrivere qualche riflessione in proposito, confrontandomi anche con una cara amica e collega, Laura Lesévre, della quale ricordo, rispetto al mio riferimento a questa notizia, il silenzio telefonico prolungato. Mancano le parole, anche se occorre trovarle affinché la mente cominci almeno a ragionare sul potere a volte distruttivo che le situazioni della vita e quello […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2019