GIOCO

È tutta questione di… patologia. Esistono maschi sposati non con femmine, ma con i videogiochi. Quando uno dei membri dedica molto del suo tempo ai videogiochi, è evidente che c’è qualcosa che non va all’interno della coppia. La responsabilità in questi casi non è da attribuire solo al maschio videodipendente: vivere in coppia significa vivere in due, ammesso che lo si voglia fare seriamente. La moglie di questi “adolescenti” è quantomeno complice se non menefreghista rispetto a una vera e propria patologia che crea, esattamente come quella alla droga, una pericolosa dipendenza. Quando uno dei due componenti della coppia passa […]