Salvini, e ora?

elezioni-europee-2019-lega

È tutta questione di… realismo. Alle precedenti elezioni europee, Renzi registrò un consenso pari al 40,8% dei voti; il suo elettorato lo hapoi “scaricato” in occasione del referendum del 2016 fino a detronizzarlo alle politiche del 2018, allorché il M5S di Di Maio ha raggiunto il 32%.  Ad un anno dal quel risultato, il capo del Movimento lascia il passo a Salvini che, nello stesso periodo di tempo è passato dal 17% al 34% dei consensi. Tutto questo dimostra una serie di cose. Quando si è all’opposizione si portano idee contro, evidenziando le debolezze del governo, mentre quando si è […]

  

Sinistra cercasi

cèvitasinistra

È tutta questione di… crisi. Quando si dice non aver imparato alcunché dal passato! Nel ripercorrere le orme del suo predecessore, Pier Luigi Bersani (che nel 2013 battezzò nelle file del PD l’allora Procuratore Pietro Grasso), ecco che il novello Segretario Nicola Zingaretti lancia il Procuratore Franco Roberti, candidandolo europeo per la circoscrizione Sud. Sulla persona del Dott. Roberti nulla quaestio. Il suo curriculum parla per lui. Dunque non è in discussione la scelta sull’uomo. Ciò di cui, invece, si può (e si deve) discutere è ben altro. Tutti conosciamo l’ascesa politica del Dott. Grasso, culminata con la sua fuoriuscita […]

  

La sinistra spacciata

Immigrazione e spaccio

È tutta questione di… inciviltà. L’ennesima solita notizia, e dunque niente di nuovo. Certo, con la chiusura delle cooperative che accoglievano gli immigrati, per inserirli nel tessuto sociale e normale della società italiana, non resta altro che entrare ed uscire di galera, con quella velocità consentirà solo in Italia, grazie a leggi che evidentemente lo permettono. Se non fosse in qualche modo possibile, è logico che l’interpretazione del magistrato non lo porterebbe ad agire in questi termini. Una interpretazione si può dare solo se esiste un testo da interpretare. Senza testo, nessuna interpretazione. Mi sembra relativamente facile il concetto. E […]

  

Il Risorgimento italiano e il Decreto Sicurezza

decreto-Salvini-960x440

È tutta questione di… contraddizioni. Come moltissimi in queste ore, anch’io sto seguendo la vicenda dell’ “insurrezione” dei Sindaci di alcune importanti città e dei Governatori di Toscana e Piemonte contro il cosiddetto “Decreto Sicurezza”. Non volendo entrare nel merito della sostanza legislativa e, quindi, della intrinseca giustizia od ingiustizia della legge (esistono organi dello Stato deputati a questo e, fortunatamente, non ne faccio parte), tuttavia ho interrogato sia la mia coscienza che le coscienze di alcuni amici giuristi. E l’ho fatto rispetto alla correttezza o meno del modo con cui questi amministratori locali hanno sollevato la questione della (per […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2019