Votare è moda

megalomane

È tutta questione di… libertà. Non sono ancora certo che ci facciano votare. In rete troviamo questa frase di Mark Twain: “Se votare servisse a qualcosa, non ce lo farebbero fare”. E quindi, partiamo dal presupposto che probabilmente non cambierà nulla. In effetti, se andiamo a ben vedere, tutte le promesse in cui i cittadini italiani hanno in passato creduto e per cui hanno votato i loro rappresentanti, si sono realizzate solo in minima parte. E queste mie considerazioni, hanno una valenza antropologico-mentale, proprio perché le inserisco nell’ambito di un atteggiamento che sembra generalizzabile rispetto a coloro che assumono il […]

  

Stato senza vergogna

È tutta questione di… saper giudicare. Ognuno di noi ha il diritto e, secondo me, persino il dovere di esprimere le proprie idee e di comunicare con agio e chiarezza le proprie convinzioni. Quando si è, però, una delle tre cariche più importanti di uno Stato è necessario almeno conoscere la funzione del proprio ruolo e ricordare che tale posizione è il risultato di molte morti, tragedie e sofferenze. Certo, parliamo di cittadini che hanno lasciato questo mondo sacrificandosi per una patria, ma in questo periodo, la morte per un ideale non interessa a coloro che ci governano. Almeno, a […]

  

Soldi assassini

cuore_caldo

È tutta questione di… evoluzione. Si ha l’impressione che in questo mondo vi sia qualche cosa che davvero non funzioni, specialmente non funzioni rispetto alle elementari esigenze e ai primari bisogni umani. Come se fossimo guidati da uomini di potere che presentano al mondo il loro peggio, il lato più oscuro della eventuale personalità, nel caso ne posseggano almeno una. Una persona alla quale devo molto della mia formazione, lucchese e grande donna, mi disse un giorno, tanto tempo fa, che “per essere liberi di… è necessario essere liberi da…”. Se vogliamo salvarci, come umanità, dobbiamo liberarci dalle catene più […]

  

Crocefisso in TV, meno male!

crocefissointv1

È tutta questione di… libertà. In effetti, mi attendevo quest’altra espressione effervescente, come scrissi nei confronti della pratica dello sbattezzo, e specialmente da parte di qualche esponente politico che vive, evidentemente, di queste cose così importanti per il benessere del Paese, sloganato come #CasaItalia. Ho scritto che è questione di libertà: sì, e della giornalista. Se è libero di fare satira contro i mussulmani un giornale francese (letto peraltro da poco più di 10.000 persone, praticamente nessuno…) che per questo tutti difendono e non si è invece d’accordo quando la satira è contro le vittime di un terremoto, sarà il […]

  

Terremotati e zombi

pietre e pietre

È tutta questione di… fallimento. Dire che la nostra nazione sta vivendo nuove tragedie, e dal mio punto di vista in diversi ambiti, non è certo una novità se pensiamo a quello che si legge in questo periodo nei media. Non faccio nessuna considerazione rispetto al terremoto che ha colpito la nostra popolazione, mentre desidero commentare, in modo molto generale, alcune considerazioni che non riporto, ma alle quali i lettori sapranno fare riferimento nel momento in cui leggeranno quello che segue. Da molti punti di vista, la rivoluzione del ‘68 ci voleva. Purtroppo, oggi siamo governati dai padri di quel […]

  

Se la mortadella non è più di sinistra…

È tutta questione di… ritorno al presente. Mi sono ritrovato ultimamente a parlare, durante una cena, in compagnia di persone decisamente gradevoli e competenti, di questioni sociali e culturali, con qualche riferimento alla politica nazionale. Non voglio tediarvi sulle considerazioni, più o meno accalorate, che tutti i partecipanti hanno espresso su questo Governo, l’originalità di un Parlamento assai spesso simile ad una giungla di comportamenti da australopitechi, e la situazione reale in cui il Paese Italia si trova. Al di là della sensazione comune a tutti i commensali che la realtà quotidiana della nazione è praticamente lontana dalle discussioni parlamentari […]

  

È Natale… mettiamoci a nudo

È tutta questione di… nudità. Fra dieci giorni esatti si ripete una tradizione secolare, il Natale, ossia l’ingresso, apparentemente sommesso, di una figura determinante all’interno della storia umana. Non voglio riferirmi alla valenza religiosa dell’evento, che lascio all’intimità di ogni lettore, mentre desidero, invece, ragionare su questo giorno attraverso un’altra chiave di lettura. Mi riferisco alle condizioni corporee che accompagnano la nascita umana, anche quando si tratta, come nel caso del Natale di Gesù, di un uomo che rivoluzionerà molti atteggiamenti mentali dell’epoca e, perché no, del futuro umano. In particolare considero la nudità, ossia quella situazione esistenziale, sensoriale e […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2017