Leggo perché…

Alia_grotte della Gurfa

È tutta questione di… confidenza. Ho fatto una bella esperienza ad Alia, in occasione del Premio Letterario Nazionale “Grotte della Gurfa”. Mi direte: “D’accordo, e quindi”? Come se fosse normale, facendo parte della giuria, aver avuto la possibilità di leggere molti libri, ventuno per la precisione, giungere ad una conclusione come l’assegnazione dei premi in palio. Eppure,  non è proprio così. Perché un libro, un incontro, un’occasione di confronto non finisce mai con un premio. Nessuno di noi, in questo mondo, viene premiato per il coraggio che esprime, perché è pauroso incontrare il cuore nelle persone che non conosciamo. Anzi, […]

  

La Taverna e l’osteria italiane

Montecitorio

È tutta questione di… ignoranza. Dai centri vaccinali che sono “simulabili a quelli dove si fanno i marchi pe ‘e bestie!”, per arrivare all’ameno aneddoto “quando ero piccola facevamo la processione a casa de mi cuggino, perché così la zia se sgrugnava tutti i nipoti, così tutti c’avevano la patologia e se l’erano levata dalle palle”. Ascoltando queste frasi potremmo pensare che a pronunciarle sia stato Gasperino, il famoso carbonaio de “Il Marchese Del Grillo”. Oppure che sia l’estratto di una barzelletta. Invece no. L’autrice di tante esternazioni è Paola Taverna, ex segretaria di poliambulatorio ed oggi quarta carica dello […]

  

Gay per tutti

Gay padri

È tutta questione di… architettura cerebrale. Il Titanic non è mai affondato. I Beatles non hanno mai composto alcunché, perché l’autore delle canzoni che cantavano è Theodor Adorno, su incarico della Scuola di Francoforte e per provocare un cambiamento di massa. Shining contiene messaggi con cui Stanley Kubrick ammette di aver aiutato il governo statunitense ad inscenare l’allunaggio. Che vogliamo farci? Salta fuori periodicamente una nuova  teoria del complotto che ci solleva un poco dalla umana mono-tonìa. Però, va anche riconosciuto che, siccome ogni tanto qualcuno nasce per il sollazzo di altri, talvolta l’esercizio complottista è proprio divertente. Mi riferisco […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2019