Longo (Audi) e la “chiamata alle armi” su elettrico e guida autonoma. Le mosse di Enel e Lombardia

“Bisogna fare una lobby che dia la sveglia al Sistema affinché fornisca risposte attese”. Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia, “chiama alle armi i costruttori di automobili” su due temi: la mobilità elettrica e la guida autonoma. “Il settore è avanti 10.000 volte tanto quello delle infrastrutture”, afferma il manager. Il messaggio è chiaro: fino a quando non ci saranno le infrastrutture adeguate, cioè la capillare diffusione di colonnine per la ricarica e le strade in grado di “dialogare” con i veicoli, gli sforzi delle Case automobilistiche non potranno essere toccati realmente con mano.  E a pagare le conseguenze di […]

  

L’Area C e il non buon senso

Milano e Area C: alla fine ha prevalso il NON buon senso. Dal prossimo febbraio anche le automobili con motore bifuel, cioè alimentate a benzina-Gpl o benzina-metano, pagheranno il ticket per poter circolare. Incredibile la dichiarazione dell’assessore alla Mobilità, Marco Granelli: “Il nostro obiettivo è fluidificare il traffico in centro, messo in ginocchio dai cantieri della linea metropolitana Blu”. E allora via anche le macchine “verdi”, quelle che sono utilizzate soprattutto da chi deve spostarsi per lavoro e ritenute virtuose dagli stessi enti locali che, per di più, ne hanno sempre sollecitato l’acquisto. E via anche a tante strisce blu […]

  

Galletti e i soliti punti della situazione

  Per capire come chi ci governa agisca in modo superficiale e quindi senza concretezza sul tema “green”, basta solo leggere il programma del ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, in occasione dell’apertura di Ecomondo alla Fiera di Rimini. “Dopo una visita tra gli stand di Ecomondo – recita infaticamente una nota stampa – …. Galletti incontra gli assessori all’Ambiente delle Regioni Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto per un punto della situazione sulle attività rivolte al miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano, anche alla luce della procedura d’infrazione aperta nei confronti dell’Italia per il superamento delle soglie per la concentrazione […]

  

La retromarcia sulle accise crea un precedente. Da sfruttare

Monumentale Paolo Zabeo, responsabile dell’ufficio studi della Cgia di Mestre. Senza volerlo ha impartito un’incredibile lezione a chi si lamenta sempre, senza ottenere risultati concreti, creando al tempo stesso un imbarazzante precedente per questo governo e quelli futuri. Dapprima il bravo Zabeo fa sapere a mari e monti che dall’1 gennaio 2017 il rincaro dei carburanti sarà inevitabile a causa dell’ennesimo aumento delle odiose accise, come stabilito dal governo Letta nel 2014. Quindi, qualche ore dopo, lo stesso Zabeo invia una nota stampa dove, gongolante, annuncio quanto segue: “Apprendiamo in questo momento che dopo la nostra denuncia l’Esecutivo, come da […]

  

Auto, qualità dell’informazione e new media

La qualità dell’informazione, aspetto che è sempre più sottovalutato nel processo di trasformazione che i media stanno subendo, deve arrivare prima di tutto insieme alla salvaguardia della professionalità. Il ruolo di chi fa informazione è quello di raccontare i fatti, con la critica e gli approfondimenti. Sicuramente non è quello di agevolare la vendita di un prodotto, auto o altro. E’ necessario ritornare ai fondamentali – ho sottolineato aprendo la tavola rotonda sul tema Comunicazione e New Media in occasione di #FORUMAutoMotive, presenti colleghi, blogger e direttori PR delle Case auto – prima che la bolla web e social esploda. […]

  

Sicurezza stradale, politici alla prova del nove

Sulla sicurezza stradale i parlamentari sono alla prova del nove. Da una parte c’è la riforma del Codice della strada che giace da tempo, troppo tempo, al Senato. E’ importante che venga superata l’impasse e che il provvedimento, con tutte le sue novità a beneficio di una maggiore sicurezza in strada per tutti, torni alla Camera, sia approvato e diventi al più presto operativo. E importante è anche l’idea, formulata da Paolo Gandolfi (commissione Trasporti della Camera), relatore della legge sull’omicidio stradale, di creare l’Agenzia nazionale sulla sicurezza stradale. L’iniziativa, presentata dal deputato in occasione di #FORUMAutoMotive, evento svoltosi a […]

  

Area C, quanta ignoranza su auto e moto

Qualcuno faccia indossare all’assessore alla Mobilità di Milano, Marco Granelli, grembiulino nero e fiocchetto azzurro e lo mandi a scuola di viabilità e motori. Sulla trasformazione dell’Area C nel 2017 Granelli fa infatti quasi rimpiangere (ahinoi) il “talebano” Pier Francesco Maran, che almeno sembrava essere informato sul rapporto tra emissioni e motorizzazioni. Ma ora si sta proprio toccando il fondo in fatto di “ignoranza” su certi temi e demagogia all’ennesima potenza. E stupisce che il sindaco della metropoli, Beppe Sala, parli di “scelte coraggiose”, quando si decide di lasciare fuori dalla Area C i veicoli bifuel, quelli a metano e […]

  

Metano, Fca “controcorrente”. E sui nuovi divieti all’Area C di Milano monta la protesta

L’accordo siglato da Fca, Iveco e Snam al ministero dello Sviluppo economico, a sottolineare i rapporti idilliaci tra il Lingotto e questo governo, promuove di fatto il metano come carburante ecologico preferito dal gruppo guidato da Sergio Marchionne. Una risposta molto “controcorrente” rispetto alla direzione imboccata dalle altre Case automobilistiche e produttrici di veicoli commerciali che stanno puntando miliardi sulle tecnologie ibride ed elettriche. “Il metano significa il presente, e anche il futuro”, ha spiegato Alfredo Altavilla, coo Emea di Fca pure impegnata, comunque, nello sviluppo di motorizzazioni ibride ed elettriche (negli Usa circolano la Chrysler Pacifica Hybrid plug-in e […]

  

Anche il Codacons contro le auto a Milano. E così penalizza i consumatori pendolari

Questo il testo di una nota stampa del Codacons inviata alle redazioni: “Il Codacons rilancia la proposta di estendere l’Area C in tutta la città di Milano, provvedimento resosi necessario anche dalla presenza massiccia dei cantieri della metropolitana relativa alla linea M4 soprattutto nel centro cittadino. I dati delle emissioni inquinanti sono oltre i limiti di legge anche quest’anno. Come purtroppo è capitato anche in tutti gli anni precedenti i valori di pm 2.5 e pm 10 presenti nell’aria milanese sono elevatissimi – afferma il Presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli – in più i nuovi cantieri della linea M4 […]

  

Milano e la guerra all’auto, anche le “green” Gpl e metano nel mirino

Avete acquistato una vettura a gas, cioè a metano o a Gpl, rispondendo agli inviti di “pulire” l’aria? Avete acquistato uno di questi mezzi per motivi di lavoro? Cioè per risparmiare soprattutto quando circolate in città? Ebbene, la risposta che arriva simbolicamente dal Comune di Milano è la seguente: chi se ne frega. Un bel ringraziamento per chi ha investito nel “green” tanto sbandierato. Il Comune guidato da Beppe Sala ha infatti in programma di far pagare gli ingressi nell’Area C anche ai possessori dei veicoli a metano o Gpl. Nessun ticket, invece, per chi guida auto ibride o elettriche. […]

  

La scoppola del super-ammortamento

Dalla speranza e quasi certezza, alla delusione condita di rabbia. Ancora una volta il settore delle quattro ruote, in questo caso quello dei veicoli commerciali e industriali, viene penalizzato. L’illusione che il super ammortamento al 140 per cento che tanto bene aveva fatto al comparto nel 2015 fosse riproposto, tale e quale, in occasione del “Piano nazionale industria 4.0″  è di fatto rimasta tale. Il provvedimento, introdotto dalla Legge di stabilità 2016, è previsto ancora, ma nella misura del 120 per cento. Da qui il disappunto degli addetti lavori. Il provvedimento serve ad agevolare gli investimenti produttivi delle imprese, grazie a […]

  

Camionisti dall’Est, fermiamo questa “tratta”

La sciagura stradale che ha visto protagonista un camionista slovacco di 63 anni che, con il suo “bestione”, ha travolto una vettura uccidendo due adulti e lasciando i loro tre piccoli in condizioni disperate, deve far riflettere. L’incidente è accaduto sulla Torino-Milano. L’autista, uno dei tanti in arrivo dall’Est e pagato 500 euro al mese, era ubriaco fradicio. Allo stato pietoso in cui gli agenti della Stradale lo hanno trovato e arrestato, è da aggiungere il fatto che aveva percorso circa 1.300 chilometri in 48 ore e doveva guidare per altri 400 chilometri prima di raggiungere la meta, Pordenone. Ancora […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2016