La coerenza di Oliviero Toscani

c24b371d24e7e564077d54b9cf01bb24letiziaimmaginehome

Eccone un altro. «Mi iscrivo al Pd per fondare il partito vero comunista, non quello dei comunisti che hanno imbrogliato uccidendo Majakóvskij il grande poeta». Anche Oliviero Toscani, intervenendo a Radio Padova, vaneggia. Il suicidio del Pd ha dato alla testa a tanti che, evidentemente ancora sotto choc, si lasciano andare a dichiarazioni insensate. Le dimissione di Matteo Renzi poi, hanno peggiorato le cose, gettando alcuni nello sconforto (vedi Lotti, Boschi, Bonifazi e Serracchiani, che si è pure dimessa dal Pd), ma ridando stimoli a chi Renzi non lo sopportava più (vedi Calenda). «Majakóvskij fu suicidato dal sistema comunista – […]

  

La Boschi non è profeta in patria

SOTTOSEGRETARIO  MARIA ELENA BOSCHISOTTOSEGRETARIO  MARIA ELENA BOSCHISOTTOSEGRETARIO  MARIA ELENA BOSCHISOTTOSEGRETARIO  MARIA ELENA BOSCHI

Chi di querele ferisce, di querele perisce. La sensibilità di Maria Elena Boschi (nella foto) per le notizie (vere) che parlano di lei su libri e giornali, alle quali lei replica senza batter ciglio con minacce di denunce, adesso viene messa a dura prova nella sua terra di origine. Finalmente, dopo tanti bocconi amari ingoiati per colpa sua, Arezzo si è svegliata e il sindaco di centrodestra, Alessandro Ghinelli, è corso ai ripari per salvare quel poco di reputazione che ancora è rimasta alla città. «Arezzo viene associato sempre alle vicende della famiglia Boschi su Banca Etruria e agli obbligazionisti […]

  

I condannati del Pd fanno carriera

mairaghi_marco03

Sei Toscana è il gestore del servizio integrato dei rifiuti urbani nelle province dell’Ato Toscana Sud (province di Arezzo, Grosseto e Siena e sei comuni della provincia di Livorno). Il territorio servito da Sei Toscana copre circa la metà dell’intera superficie regionale e racchiude 105 comuni (36 aretini, 28 grossetani, 6 livornesi e 35 senesi), e ha chiuso il 2014 con 1,8 milioni di utili, ma anche 83,5 milioni di debiti 18,3 dei quali verso il sistema bancario. Un anno fa i suoi vertici sono stati travolti da un’inchiesta giudiziaria su appalti truccati, c’è un commissariamento in corso e un […]

  

Fashion Boschi

Convegno 'A Cesare quel che è di Cesare' a MilanoConvegno 'A Cesare quel che è di Cesare' a MilanoConvegno 'A Cesare quel che è di Cesare' a Milano

Sarà che a Milano c’era la Fashion Week e anche lei voleva fare la sua passerella. Comunque sia la paladina dei poveri e degli afflitti, salvatrice dei risparmiatori, amica degli immigrati, vicina agli ultimi, Maria Elena Boschi, alcuni giorni fa al convegno “a Cesare quel che è di Cesare” a Palazzo Marino ci si è presentata con una borsa Louis Vuitton Limited Edition da 2.400 euro. Peraltro di dubbio gusto. E’ la Master Neverfull Capsule Collection by Jeff Koons, uno degli artisti più quotati al mondo che raffigura La Gioconda di Leonardo Da Vinci. Quella stessa Boschi che afferma: “Dobbiamo […]

  

Cnel, ente utile solo ai renziani

BOSCHI E DONATI AD AREZZO NEL MAGGIO 2014

Per Renzi era il simbolo degli enti inutili, la cui abolizione veniva sbandierata come un vessillo nella campagna del Sì al referendum costituzionale del 2016. Poi alle urne è andata come è andata e il Cnel, il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro, è rimasto bello tranquillo al suo posto. Pochi giorni fa, meno di un anno dopo lo scampato pericolo, l’organo costituzionale è più rinvigorito che mai e anzi si è rinnovato di ben 48 nomine. Per inciso i consiglieri del Cnel guadagnano 2.100 euro al mese (per non fare niente). La comunicazione ufficiale è arrivata dalla Presidenza del […]

  

Boldrini, venga a vedere come fa vivere i suoi amati immigrati

IMG_6195 - CopiaIMG_6190 - CopiaIMG_6193 - CopiaIMG_6194 - Copia

Laura Boldrini dice da Myrta Merlino a “L’aria che tira” che “odia l’odio”. Qualche giorno fa Gino Strada ha dato dello “sbirro” a Minniti. E la prima cosa che ha detto la nuova Miss Italia Alice Rachele Arlanch è che “vorrebbe salvare gli ultimi”. Meno male che non ha aggiunto che vorrebbe anche la pace nel mondo. E’ il desolante quadretto di un buonismo stucchevole al quale ci hanno abituato i nostri politici. Gli altri due non so, ma almeno la Boldrini andrebbe invitata a Milano, dove ieri la polizia ha fatto un blitz davanti alla stazione Centrale controllando sessanta immigrati. […]

  

La sottosegretaria al gossip e la ministra al niente

Palazzo Chigi. Conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri n. 1241487243372-carabinieriautopompa20046675_1426841330736815_2729284849411751300_n

E’ l’anno nero degli incendi. Piromani, negligenti, folli. Ma chi davvero ha contribuito ad incendiare l’Italia in questi tragici giorni di luglio è il ministro al niente, ops, alla Pubblica amministrazione,  Marianna Madia che a gennaio ha avuto la splendida idea di smembrare il Corpo Forestale dello Stato, in nome di chissà quale risparmio sui conti. E guarda caso questa estate è record di incendi. Da gennaio ad oggi ce ne sono stati circa 800, soprattutto al Sud. Il Corpo Forestale dello Stato, per molti inutile, soprattutto per la Madia evidentemente, aveva invece funzioni molto importanti di prevenzione e controllo […]

  

Una magistratura allegra

Milano, Renzi alllll

Renzi chiama, la magistratura risponde. Che Henry John Woodcock conducesse inchieste, per così dire, con modalità «allegre»,  lo diciamo dal 2001, visto che in questi 16 anni il pubblico ministero ha indagato tutto l’indagabile: parlamentari, presidenti di Senato, segretari di partito, ministri, primi ministri, sindaci, ambasciatori, reali, imprenditori e soubrette. Tutte inchieste molto fumo e poco arrosto, per lo più scoppiate in aria come bolle di sapone. Ma adesso che il leggendario sostituto procuratore di Napoli ha osato toccare il Pd e l’intoccabile segretario, Matteo Renzi, allora la magistratura si sveglia e apre un fascicolo contro il suo pm. Curioso. […]

  

Calcio storico da cancellare per sempre. Insieme a Nardella

Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017Calcio storico Fiorentino 2017

L’unico calcio storico che sarebbe bello vedere adesso è quello nel sedere del sindaco di Firenze, Dario Nardella. Non solo incapace di amministrare la città sotto gli aspetti della pulizia, della sicurezza, delle tasse e della viabilità, ma anche inadatto a gestire e salvaguardare le tradizioni di Firenze. Forse perché è di Torre del Greco. Quella del Calcio storico, è una di queste. Oggi è andato in scena, l’ultimo, ennesimo, vergognoso, sconcertante spettacolo. Partita sospesa dopo 25 minuti per risse. Azzurri contro Bianchi, tre espulsioni, uno dei quali non abbandona il terreno di gioco nonostante lo speaker lo richiami a […]

  

Al servizio di Sua Maestà la Boschi

Taormina Summit G7, conferenza stampa conclusiva di Paolo Gentilonilaterina-boschi-banca-etruria-protesta12

Ben due pattuglie. Piantone fisso, notte e giorno, davanti a casa Boschi a Laterina. Da oltre un anno ormai, la villa di Maria Elena, alle pendici del suo paesino di 3.500 anime, è presidiata dai carabinieri. Un’auto sta fissa davanti al cancello, un’altra fa giri e appostamenti intorno alla casa, h24. Nemmeno si trattasse di Obama. Non basta la scorta della quale si serve la sottosegretaria renziana, ma anche quattro carabinieri in servizio permanente per la sicurezza della sua famiglia (mai messa in serio pericolo e mai destinataria di minacce) e tolti dal garantire la sicurezza del territorio. Il motivo […]

  

Il blog di Fabrizio Boschi © 2018