Quella tendenza ad eleggere sempre i peggiori

SONY DSClidodi capannori19095_10204262359624822_284637930198896776_nalberici

C’è un aspetto delle elezioni che resta avvolto nel mistero. Come facciano i cittadini a scegliere sempre il candidato peggiore è davvero un enigma. Se c’è un indagato, un losco individuo, un personaggio lambito da inchieste o condannato, stai pur certo che questo prima o dopo si ritroverà a fare l’assessore o il sindaco. Deve essere una specie di perversa legge del contrappasso. La pena che colpisce i rei (cioè i cittadini) è analoga alla loro colpa. Una ragione ci deve pur essere se poi siamo sempre a lamentarci di come vengono amministrate (male) le nostre città e di come […]

  

Nardella sette mesi dopo, otto bischerate

Il 26 maggio Dario Nardella ottiene il 59,15% dei voti diventando così ufficialmente sindaco di Firenze. Appena sette mesi dopo le figuracce e i fallimenti della giunta Nardella riempiono già un intero bloc notes. Il paggetto di Matteo Renzi ha inanellato un insuccesso dietro l’altro. Lo slogan di Nardella quando correva per diventare sindaco era «Firenze, più di prima». Forse voleva dire, «Firenze, peggio di prima». Iniziamo con San Lorenzo, quartiere storico di Firenze a due passi dal Duomo. I residenti sono infuriati col sindaco per come non ha saputo gestire il problema dei rifiuti nella storica piazza del Mercato […]

  

Quelle assunzioni sospette che imbarazzano Renzi

Quattro casi di assunzioni sospette al Comune di Firenze. E’ stato presentato un esposto anonimo al procuratore della Corte dei conti di Firenze e al procuratore della Repubblica su presunte assunzioni anomale fatte dal sindaco di Firenze Dario Nardella, “sponsorizzate” da Matteo Renzi. Si tratta di Marco Agnoletti, già portavoce di Renzi in Comune, un tempo addetto stampa anche dell’attuale viceministro degli Esteri, Lapo Pistelli. Agnoletti è da sempre il ventriloquo di Matteo, sottosegretario ombra e accompagnatore fisso. Ebbene è stato confermato come portavoce anche di Nardella pur essendo senza laurea (anche se la normativa attuale lo consente) ma con una retribuzione […]

  

Dacci oggi il tuo Parrini quotidiano

Toccategli tutto ma non il suo eroe, il suo mentore, il suo amore: Matteo Renzi. “Tra tante battute che non fanno ridere ce n’è una fatta da Benigni che è da Oscar: porto in tv i Dieci comandamenti prima che Renzi decida di cambiarli”. Un umorismo che non piace al deputato Pd Dario Parrini (41 anni) che di senso dell’umorismo ne ha, a ragion veduta, davvero poco. Se l’è presa recentemente anche contro la satira di Marco Travaglio. “Il pezzo di Travaglio oggi si intitola “Assemblea Prostituente”. Ma che gioco di parole geniale. Ma che ridere. Come Betteo Renxi (l’altro […]

  

Il Comune fa le case ai rom ma sfratta i suoi cittadini

Spostare i rom costa al Comune 700mila euro. Succede a Pistoia. Quarantamila euro subito, altri 600 mila circa dalla prossima primavera e, infine, una cifra a sei zeri, impossibile da quantificare con precisione, per il trasferimento definitivo nell’area dell’ex vivaio Sciatti. Ad oggi sono queste le risorse pubbliche che serviranno per sistemare i nomadi del Brusigliano, una zona di Pistoia, al momento situati in un’area ad alto rischio idrogeologico che deve essere al più presto messa in sicurezza per la presenza a pochi metri del nuovo ospedale San Jacopo. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Samuele Bertinelli (fondatore del Pd pistoiese) […]

  

Le lesbiche fuorisalone di Pisapia

L’ha fatto un’altra volta. Anche quest’anno il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha concesso il patrocinio (probabilmente gratuito) del Comune al Lesbian & queer cultural harassment, ovvero alla quarta edizione del festival “Lesbiche Fuorisalone”. La quarta volta che Pisapia mette la sua firma sotto un evento dedicato alla produzione culturale-artistica lesbica e queer che si svolgerà dal 27 settembre al 5 ottobre 2014 e che si svilupperà nei luoghi simbolo della città. La cosa bella, e che avevamo già registrato anni fa, precisamente nel 2011, è che Palazzo Marino non sganciò un euro per la Giornata mondiale delle famiglie di […]

  

Il blog di Fabrizio Boschi © 2019