La ditta Verdini

Verdini lascia Berlusconi e da vita ad un gruppo autonomo - FOTO DI REPERTORIOSÌ ALLE UNIONI CIVILI, VERDINI VOTA LA FIDUCIADenis-Verdini-VF-45-2016_980x571

Ogni volta che penso a Denis Verdini mi viene in mente Jordan Belfort, uno dei più famosi broker della storia, in The Wolf of Wall Street. Belfort inizia la sua carriera a Wall Street, sotto la guida di Mark Hanna. «Regola numero uno: spostare i soldi dalle tasche del tuo cliente e metterli nelle tue». Il giovane impara in fretta facendo carriera a forza di fregare il prossimo. Fonda la Stratton Oakmont, assoldando malavitosi del quartiere come brokers. Belfort diventa il capobranco di una moltitudine di persone come lui, che amano le droghe, i festini, il sesso, ma soprattutto i soldi: «Lasciate che vi […]

  

Verdini&Co. meglio perderli che trovarli

verdini renziConferenza stampa di Forza Italia per presentare il libro sui primi 100 giorni di Prodi edito dal quotidiano Libero

In questa rara foto si vedono Denis Verdini e Matteo Renzi nel 2008 a una cena organizzata dall’amico Denis a Firenze, per i dieci anni del Giornale della Toscana, di cui Verdini era editore. Renzi non si era ancora neanche candidato alle primarie per diventare sindaco di Firenze. Ma ci stava già lavorando. Uno scatto che dimostra un fatto palese da tempo: Denis e Matteo sono da sempre culo e camicia. Per questo il fatto che l’ex coordinatore nazionale se ne sia andato da Forza Italia per andare a soccorrere le riforme di Renzi portandosi dietro una decina di persone, […]

  

Maledetti amici degli amici

E’ la solita vecchia storia, irritante e fastidiosa, degli aiuti agli amici degli amici. La notizia la dà su Facebook la deputata di Forza Italia e capogruppo d’opposizione a Scarlino (Grosseto) Monica Faenzi (nella foto). “Appello a tutti i disoccupati di Scarlino: fatevi insegnare dal sindaco uscente, Bizzarri, come si fa a trovare un lavoro in meno di un mese, perché lui c’è riuscito. Da ieri lavora alla Nuova Solmine nel settore bonifiche”. Da lì si è scatenato un putiferio politico. “Il controllore è diventato il controllato”, scrive qualcuno sul web. Per dieci anni di legislatura, infatti, l’ex sindaco Maurizio […]

  

Il blog di Fabrizio Boschi © 2020