Da noi non può succedere

IMG_0311US PRESIDENTIAL INAUGURATION

Accolgo l’insediamento del nuovo presidente Trump iniziando a leggere questo libro Da noi non può succedere di Sinclair Lewis che mi era stato consigliato un po’ di tempo fa. Ma che, puntualmente, avevo messo da parte. Una grande narrazione sulla fragilità della democrazia moderna, una previsione allarmante e sinistra. La cosa interessante è che è stato scritto negli anni Trenta e pubblicato nel 1935, durante la Grande Depressione, quando gli Usa poco si curavano dell’aggressività di Hitler. “Da noi non può succedere”, diceva la gente. In questo libro Lewis unisce una visione satirica della politica allo spaventoso e possibile avvento […]

  

Quella grande illusione chiamata Renzi

Sabato 19  luglio, alle 18.30 presenterò il mio libro La grande illusione – Matteo Renzi 2004-2014 (nella foto la copertina) al Bagno Balena Duemila di Viareggio. Interverranno il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, la portavoce nazionale di Forza Italia, Deborah Bergamini, il senatore di Forza Italia Altero Matteoli e il giornalista e scrittore, Marco Ferri. Modererà l’incontro il caposervizio de La Nazione di Viareggio, Enrico Salvadori. Quando ho iniziato a scrivere questo libro, avevo il timore che si sarebbe esaurito in pochi mesi. Che mi sarebbe invecchiato tra le mani e che sarebbe morto giovane. E, invece, a due mesi dalla sua uscita […]

  

Quel Terzani censurato

Come si usa dire in questi casi “riceviamo e volentieri pubblichiamo”. Questa volta ho deciso di fare un’eccezione sul mio blog, ovvero quella di accogliere un articolo scritto da altri. Il pezzo di un caro amico fucecchiese, Riccardo Cardellicchio (nella foto), giornalista e scrittore, che di questo mestiere ha fatto la sua ragione di vita, la sua religione, e che ha fatto da maestro a un’intera generazione di giornalisti toscani. Con coraggio e forza intellettuale ci regala un ritratto, tutto toscano, di Tiziano Terzani, a dieci anni dalla sua scomparsa, tratteggiando lati inediti di questa figura un po’ scomoda e […]

  

Guai a toccare le Renzi’s girls

L’avvento di Matteo Renzi (nella foto) ha sfornato una nuova categoria di giornalisti: i renzologi. Ne spuntano come funghi in autunno. Mentre quelli che scrivono o parlano bene di Berlusconi vengono definiti servi, quelli che scrivono o parlano bene di Renzi vengono chiamati renzologi. I giornali remano quasi tutti verso Rignano sull’Arno. Articoli grondanti di saliva per incensare le gesta di Matteo il Grande. Aggettivi a bizzeffe: decisionista, affamato, miracoloso, veloce, spiazzante, capace, irriverente, ha fame di successo, non parla, ma azzanna e sorride, non bleffa, ma ha il gusto dell’azzardo, ha fame di successo, ma soprattutto ha coraggio. E […]

  

Il blog di Fabrizio Boschi © 2019