11 settembre: qualcuno oggi festeggia

fiore

Oggi è il giorno della Memoria: i telegiornali rimanderanno in onda le immagini di quel brutto 11 settembre, e in molti di noi si riaccenderà l’angoscia, quella terribile sensazione di essere vulnerabili, una vita appesa al sottile filo rosso della roulette eterna. Come tutti, ricordo perfettamente quell’undici settembre: mio padre era ricoverato in ospedale in pessime condizioni. Due giorni prima un ictus l’aveva fatto accasciare sulla strada, davanti al fornaio del paese, mentre andava a comprare il pane. Come spesso accade in questi eventi, aveva sviluppato un’emiplegia agli arti, e nelle prime ore era totalmente afasico, quindi non riusciva a parlare […]

  

Bullismo: altro che faccenda “tra bambini”

zdnjaycol1col2

Il bullismo, dice la definizione, è un comportamento aggressivo, subìto ed indesiderato, tra bambini in età scolare, che coinvolge un reale o percepito squilibrio di potere. Questo comportamento viene ripetuto (o ha il potenziale per essere ripetuto) nel tempo. Quindi, pare che il bullismo sia una “faccenda tra bambini”, almeno nell’immaginario comune, o quantomeno leggendo le definizioni più diffuse. Ergo, finita la scuola, finito il problema. E invece no. I segni e le cicatrici (non quelli fisici, ma quelli emotivi) rimangono per sempre, e condizionano scelte lavorative, sociali, matrimoniali, ecc. Inoltre, quelle che nella definizione sarebbero le vittime del bullo (altresì […]

  

Skydevil: marchierà a vita la famiglia Lubitz

Andreas-Lubitz-Afpchild air

Una mattina ti svegli e scopri che tuo figlio, dietro il mitico nickname Skydevil , conduceva le proprie ricerche su suicidio e sistemi di sicurezza in volo. Ultimamente iniziare la giornata, scendere da quel letto, è diventata una fatica incredibile. Speri di svegliarti, ogni mattina, da un incubo terribile: hai sognato che tuo figlio ha volontariamente ammazzato 150 persone pilotando il suo aereo verso una montagna. Ma si, era solo un incubo. E invece no. Anche stamattina ti sei svegliata. La consapevolezza cocente. Non è stato un brutto sogno. Anche stamattina i giornali parlano di Andreas, e lo descrivono come un mostro, […]

  

C’è accattone e accattone

Chi come me ha studiato e lavora a Milano conosce bene il fenomeno “accattonaggio”. Quando penso al verbo elemosinare ricordo un episodio accaduto sulla Linea Gialla tanti anni fa. Come al solito, il mio pullman da Crema mi aveva scaricato al capolinea di San Donato. Venti minuti fino a Duomo, poi Linea Rossa direzione Molino Dorino, fermata Amendola Fiera. Trecento metri a piedi fino al PIME, sede di Psicologia. Tenendo presente che il pullman da Crema arrivava a San Donato in un’ora comoda (la paullese…) e che io partivo dal paesello per raggiungere Crema in macchina un’ora prima, arrivare in Università […]

  

Avvolti nella nebbia: religione, conquista e running.

Se non l’avete ancora fatto, leggetevi “L’azteco” di Gary Jennings, giornalista e scrittore statunitense scomparso nel 1999. Ma soprattutto grande studioso della civilità azteca. Nel romanzo meraviglioso, scorrevole, avvincente e indimenticabile datato 1980, Jennings racconta la storia di un azteco, Mixtli e dell’incontro con la civilità (si fa per dire) spagnola che, in quel periodo, conquista a suon di stermini il popolo mexica, distruggendo Tenochtitlàn, l’antica Città del Messico, e annientando nel nome della cristianità secoli di tradizioni locali, religione compresa. Attuale, no?  Tlilectic Mixli, il cui nome significava letteralmente nuvola scura, aveva anche un soprannome legato ai suoi problemi […]

  

Firenze e il ramo maledetto.

Un po’ di egoismo, e forse la saturazione che mi attanaglia alla fine di una giornata in cui tipicamente mi occupo del malessere delle altre persone, mi portano spesso ad evitare i telegiornali serali. Preferisco cenare ascoltando un po’ di musica se i bimbi sono già a letto. Ma le cattive notizie arrivano sempre: ci pensano i miei pazienti, ogni giorno, uno più pettegolo dell’altro: “Dottore, ha sentito cosa è successo a Firenze?” “No”. “Ma Dottore, Lei vive fuori dal mondo. Aspetti che le racconto…”. Il pugno allo stomaco si fa sentire immediatamente: due persone morte a causa di un […]

  

Perchè Bossetti non può vedere i figli?

Alzi la mano chi non ha provato, almeno per un istante, a mettersi nei panni dei figli di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello in carcere da quasi un mese con l’accusa di aver ucciso Yara Gambirasio. Il più piccolo 8, il più grande 13, quello in mezzo 10 anni. E’ passato quasi un mese dal 16 giugno. Quella sera il papà non è tornato a casa dal lavoro, l’hanno prelevato dal cantiere. E per quanto la mamma e gli altri parenti stiano facendo i salti mortali per proteggere queste creature dalla notizia, dubito che i tre ne siano all’oscuro. […]

  

La Franzoni continua la psicoterapia

La notizia ha fatto il giro delle nostre case, passando attraverso i nostri computer e le nostre tv. Annamaria Franzoni, una delle donne più discusse d’Italia, è tornata a casa. Quel “tornare a casa” urlato dai titoli dei giornali che molte persone hanno percepito con ansia, quasi volesse avvertire, il titolo, della presenza di un mostro, una madre che forse ha ucciso il proprio figlio dopo un raptus, un’esplosione di violenza incontrollabile. Il titolo sembra avvertire i genitori italiani: attenzione. E lo sguardo cade inevitabilmente sui tuoi figli. E pensi che quella mamma lì, una donna normale, come la mamma […]

  

Bossetti, la Nazionale e la settimana 25.

La mente umana è fantastica. E’ in grado di progettare oggetti che navigano nello spazio per anni, ma allo stesso tempo può farti impazzire per il dolore legato ad un sms che non arriva. Menti umane. Questa è la loro settimana. Menti di chi ha ucciso, di chi ha confessato, di chi nega. Menti di chi racconta verità, menti di chi racconta bugie. Dopo quasi un mese di silenzio, dovuto ad impegni di lavoro, mi accingo a riprendere in mano il mio blog. Ma non so da dove cominciare, tanti sono i fatti successi in questi sette giorni, un vero […]

  

il blog di Daniel Bulla © 2018