Anche il pene diventa smart. Evviva.

lovely

Per chi non lo sapesse, smart è un termine inglese dagli svariati significati. Ma tutti noi lo associamo a qualcosa di elettronico, di complesso: in una parola, di intelligente. Come la nostra TV, il frigo, l’orologio, il telefono. E non vuoi che la scienza trovi il modo di proporti anche il pene smart? No, tranquilli, non ho digitato male: non volevo dire pino smart, e nemmeno pane, pero, pila, palo, pala. Volevo proprio dire pene. Eh si, arriva proprio lui, il pene smart. Ma cosa significa in questo caso smart? Piccolo, come la macchina? Veloce come il processore del telefonino? No cari […]

  

Il Brasile e l’inno tedesco al sadismo

Questo è il Mondiale della tristezza. Tristezza italiana, spagnola, inglese. La tristezza che, normalmente, accompagna le diverse fasi eliminatorie di un Campionato del Mondo, questa volta pare essere il motivo psicologico principale, che la televisione ed i giornali ci cantano insistentemente. Da stamane anche una nuova Nazione si è svegliata più triste: i suoi abitanti hanno aperto gli occhi sperando di chiudere l’incubo notturno. Non è stato un incubo, anche se in un certo senso lo è stato. Il lutto brasiliano rimbalza su tutti i media del mondo, ricordandoci quanto un popolo può soffrire e piangere amaro: avevano una speranza appesa […]

  

Prandelli non ha colpe

Colpa. Dal latino cŭlpa. 1. In generale, ogni azione o omissione che contravviene a una disposizione della legge. 2. Causa principale, anche se involontaria, di effetti spiacevoli o dannosi. Alle 20.10 esco dallo studio, dopo aver visitato l’ultimo paziente. Alle 19.30 ci siamo guardati in faccia, interrompendo il nostro colloquio: in un attimo abbiamo acceso il pc e sbirciato gli ultimi secondi della partita in streaming, Non è il massimo dal punto di vista deontologico, ma tanto non lo diremo a nessuno. Potevamo anche farne a meno, ma al cuor non si comanda. Via San Zeno, l’arteria che collega il mio […]

  

Bossetti, la Nazionale e la settimana 25.

La mente umana è fantastica. E’ in grado di progettare oggetti che navigano nello spazio per anni, ma allo stesso tempo può farti impazzire per il dolore legato ad un sms che non arriva. Menti umane. Questa è la loro settimana. Menti di chi ha ucciso, di chi ha confessato, di chi nega. Menti di chi racconta verità, menti di chi racconta bugie. Dopo quasi un mese di silenzio, dovuto ad impegni di lavoro, mi accingo a riprendere in mano il mio blog. Ma non so da dove cominciare, tanti sono i fatti successi in questi sette giorni, un vero […]

  

Il sangue della Sardegna

Alghero, aprile 2014. Sono passato per la prima volta su questo splendido lungomare un giovedì sera d’ottobre, dieci anni fa, a bordo di un taxi, direzione Hotel Catalunya, dove poi avrei conosciuto, l’indomani mattina, la mia futura moglie. Mai avrei pensato che un giorno mi sarei allenato sotto il sole, su questa passeggiata di quasi tre chilometri, che poi allunga fino a Fertilia e, volendo, a Capocaccia. D’estate, in certi orari, è quasi impossibile riuscire a correre visto il gran numero di turisti che affollano la ciclabile anche a piedi. Moltissimi i corridori, soprattutto quelli che io chiamo gli improbabili. […]

  

Paura sulla funivia

Col Margherita, 2513 m sul livello del mare. Sabato 25 gennaio. Io e mia moglie non potevamo scegliere giornata migliore, l’unica veramente soleggiata di tutto gennaio 2014. E’ la prima volta che sciamo quest’anno. Come spesso succede per mancanza di tempo, ce la giochiamo in giornata: siamo arrivati tardi, verso le 11, e non toglieremo gli sci prima delle quattro. Full immersion quindi. Ovviamente dopo due ore le gambe (e la fame) iniziano a farsi sentire. Abbiamo già fatto tutto il Passo San Pellegrino, Cima Uomo compresa. Una volta saliti sul Col Margherita con la funivia non ci resta che arrivare […]

  

Una vita antidepressiva? Tutta a base di blues

Milano, 27 novembre 2013. Bentornato sole. Raggiungere il mio studio milanese è sempre un’impresa. Casa mia. Statale. Casello. Autostrada. Casello. Tangenziale. Via Palmanova. Piazza Udine. Viale Porpora. Ma non rinuncerei mai all’appuntamento settimanale con una delle città italiane che adoro. Milano la sento mia. Una familiarità che ha radici lontane nel mio passato. Immagini. La prima volta che ho bruciato a scuola rimanendo sull’autobus delle Autoguidovie Italiane fino all’ultima fermata: Piazza Grandi. L’interminabile viaggio Bassa Bresciana-Cinisello Balsamo (due treni più un autobus) sperando di rivedere quella ragazza conosciuta al mare. La tangenziale intasata alla sei del mattino, sopra il pulmino puzzolente che ci […]

  

Pronti, partenza…Ansia!

Cremona, 20 ottobre 2013. Non avevo mai visto il Duomo all’alba: ogni volta che mi trovo sotto il Torrazzo rimango sempre un po’ stupito dai colori e dall’atmosfera che si respira in una delle più belle piazze d’Italia. Alle 7 di una fresca domenica mattina d’ottobre questo posto ti toglie davvero il respiro. Il Bianco mi sta offrendo un caffè, ma nella mia paranoia inizio a pensare agli eventuali effetti intestinali: e se mi succede proprio mentre…? Il Bianco, come lo chiamo affettuosamente per via dei suoi capelli non proprio corvini, è un caro amico medico, con cui condivido lo studio e alcune passioni. […]

  

Balotelli, che carattere!

Brescia, 14 ottobre 2013, durante un grigio e fiacco lunedì. E’ finita da poco la mia pausa pranzo, e mentre aspetto il chirurgo guardo il parcheggio di sotto, dalla mia finestra al quinto piano. Il chirurgo è un mio paziente, un medico che lavora in un ospedale bresciano. Non è solo un chirurgo, ma io amo chiamarlo in questo modo per via del suo stile comunicativo. Parlare con lui è un po’ come ballare con una donna che impugna un bisturi: se non stai attento ti fai male. Dopo la pubblicazione di “Pornodivi grazie!”, che ha avuto riscontri positivi oltre […]

  

il blog di Daniel Bulla © 2018