La notizia ha fatto il giro delle nostre case, passando attraverso i nostri computer e le nostre tv. Annamaria Franzoni, una delle donne più discusse d’Italia, è tornata a casa. Quel “tornare a casa” urlato dai titoli dei giornali che molte persone hanno percepito con ansia, quasi volesse avvertire, il titolo, della presenza di un mostro, una madre che forse ha ucciso il proprio figlio dopo un raptus, un’esplosione di violenza incontrollabile. Il titolo sembra avvertire i genitori italiani: attenzione. E lo sguardo cade inevitabilmente sui tuoi figli. E pensi che quella mamma lì, una donna normale, come la mamma […]