11 settembre: qualcuno oggi festeggia

fiore

Oggi è il giorno della Memoria: i telegiornali rimanderanno in onda le immagini di quel brutto 11 settembre, e in molti di noi si riaccenderà l’angoscia, quella terribile sensazione di essere vulnerabili, una vita appesa al sottile filo rosso della roulette eterna. Come tutti, ricordo perfettamente quell’undici settembre: mio padre era ricoverato in ospedale in pessime condizioni. Due giorni prima un ictus l’aveva fatto accasciare sulla strada, davanti al fornaio del paese, mentre andava a comprare il pane. Come spesso accade in questi eventi, aveva sviluppato un’emiplegia agli arti, e nelle prime ore era totalmente afasico, quindi non riusciva a parlare […]

  

Sanremo: ecco perchè dobbiamo seguire il Festival.

Sono irrecuperabile. Anche quest’anno non ho potuto fare a meno di vedere il Festival. Non senza pentimenti, turbamenti, ripensamenti e tanti altri enti. Una sorta di reazione fotocopia carnevalesca: ogni anno mi metto davanti al televisore, e ogni anno mi arrabbio come una bestia per la troppa pubblicità, i tempi esagerati, le battute scontate, alcune canzoni davvero inascoltabili. Ma perché allora farsi del male in continuazione? Ci sono due cose che mi spingono ogni anno a sopportare le battute dei vari Fazio, Bonolis ecc. La prima è forse quella più scontata: la musica, quella suonata dai musicisti del Festival. Avete […]

  

Domani muore Internet

Brescia, 13 novembre 2013. Piove ancora, e ovviamente anche oggi la mia connessione va a singhiozzi. Un anno fa abbiamo optato per un operatore locale, che trasmette via radio ad una parabola posta sopra il tetto di casa. Il prezzo dell’abbonamento è davvero competitivo, e la trasmissione è comunque buona. Se non piove. Quando devo mandare una mail importante, da casa mia, nove su dieci diluvia. La parte odiosa di tutto questo non è l’assenza della connessione, bensì il vai-e-vieni del segnale: prima ti illudi che stia andando, un attimo dopo è tutto bloccato. Poi sembra ripartire, ma ci mette una […]

  

il blog di Daniel Bulla © 2019