Ostriche, focaccia e granita siciliana (tutto in un temporary restaurant)

lang2lang1

Aragoste e champagne, la tipica focaccia di Recco e granite siciliane. Vai a trovare un posto che accontenta tutti i gusti. Ebbene, c’è. Ma  dato che la moda del temporary ha contagiato anche i ristoranti, il «Langosteria Fish Bar» inaugurato a fine maggio nello spazio all’aperto del Superstudio Più in via Tortona 27, rimane aperto solo fino alle fine di Expo (tutti i giorni dalle 18 alle 23, sabato e domenica anche dalle 12 alle 15). Pesce fresco e non solo:  i gestori del «Langosteria 10» e «Langosteria Bistrot» qui si sono allargati. Lo spazio con ombrelloni, divanetti, orto e […]

  

Tra Mercato in Duomo e cene “sospese”

mercato4mercato3mercato2priceless3

 Cibo per tutti, energia per la vita è il tema conduttore di Expo 2015.  Ed è stato preso sul serio, prima che a Rho: bistrot, paninerie, ristoranti bio negli ultimi mesi sono spuntati come funghi, ce n’è per tutti i palati. Ha aperto il primo maggio in contemporanea con i padiglioni di Expo <Il Mercato del Duomo>, un nuovo tempi del gusto firmato Autogrill che con la regia di Slow Food e dell’Università degli studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo lancia la sfida a Eataly. Cinquemila metri quadri di superficie su quattro piani di altezza, il Mercato è stato progettato […]

  

Benvenuti al luna park

imageimageimageimage

Ė qui la festa. Dopo mesi (diciamo pure anni) di liti politiche e polemiche sui ritardi, si ė alzato il sipario su Expo. Un grande luna park, dove non mancano le parate di Foody e la famiglia di mascotte o dei popoli stranieri nei costumi tipici. C’era anche questo nel giorno uno dell’Esposizione milanese, rovinata purtroppo dalle voci che arrivavano sulle devastazioni dei black bloc in cittå. Un luna park. Più del contenuto colpiscono le forme dei padiglioni. Dal thailandese circondato dal mercato sull’acqua al palazzo del Marocco al piû gettonato dai bambini, quello del Brasile dove si accede camminando […]

  

Un’osteria in cima alla Triennale e (forse) un ecomostro davanti

triennale1triennale2

 C’è stata una preview nei giorni scorsi, ma la Triennale aprirà ufficialmente il 13 aprile un nuovo ristorante temporaneo sulla terrazza, completamente ristrutturata e ridisegnata dagli architetti Paolo Brescia e Tommaso Principi dello studio milanese Obr. L’hanno trasformata in una grande serra trasparente  affacciata sul parco Sempione, il Castello Sforzesco,  il nuovo skyline. E non a caso si chiama “Osteria con vista” il locale affidato allo chef Stefano Cerveni, una stella Michelin, arrivato direttamente dalla Franciacorta. Avrò  50posti a tavola che saliranno a 120 con gli spazi esterni. Non chiuderà con Expo, la terrazza-ristorante accoglierà i visitatori anche nel 2016  durante “21st […]

  

In piazza Scala spunta un ristorante vip sul tetto

email campo - campo -

 «Priceless Milan», ossia «impagabile Milano». E’ il nome del ristorante che aprirà il 14 aprile (durante il Salone del Mobile) sul tetto di Palazzo Beltrami  in piazza Scala, ‘ex sede della Banca commerciale italiana e oggi delle Gallerie d’Italia, proprietà di BancaIntesa I lavori sono ancora in corso, non si può ancora dire se avrà la forma di un’”astronave” anche questa volta e se raccoglierà le stesse polemiche del suo precedente, quattro anni fa. In molti si ricorderanno “The Cube”, il cubo di acciaio e vetro arrampicato sul tetto della Galleria per quasi cinque mesi. Offriva cene vip ad alta quota […]

  

Da Temakinho a Copacabana, va di moda il sushi brasiliano

 Coni di riso accompagnati da caipirinha classica al lime o al maracuja. Benvenuti in Temakeria, la cucina nippo-brasiliana che da un paio di anni ha cnquistato anche  Milano.  Un po’ di storia. All’inizio del 1900, dopo tre mesi di navigazione, 165 famiglie dall’estremo Oriente approdarono al porto di San Paolo in cerca di fortuna. Dopo la prima guerra mondiale, un gruppo ancora più numeroso di giapponesi  si mise in viaggio  verso il Brasile  dove oggi, dopo oltre cento anni dal primo sbarco, si conta una delle più grandi comunità immigrate, più di un milione e mezzo di cittadini. I giapponesi […]

  

The beer is on the table (l’inglese in pausa pranzo)

L’inglese si impara al pub.  Bye bye dettati e interrogazioni  alla lavagna, il vulcanico Peter Sloane, che prima di diventare attore, comico (anche in tv a  Zelig) e autore di Istant English, il manuale più venduto in Italia, aveva fondato un gruppo rock, dalla scorsa estate ha aperto in piazzale Cadorna 2 un locale dove riesce a mescolare  passione per la musica, e lezioni per chi ha poco tempo e parecchio bisogno di  migliorare la pronuncia.  “Sloane, the place to be” si è guadagnato in pochi mesi un bel gruppo di clienti fissi. Il format? Ci sono le serate in […]

  

Il blog di Chiara Campo © 2018