burk2burkburk3

“Poveri sì, ma nella dignità!. Così parlava al popolo del Burkina Faso Thomas Sankarà, chegovernò il terzo paese più povero del mondo e con il più alto tasso di analfabetismo. Dal 1983 fu al potere solo per quattro anni, prima di essere assassinato in un colpo di Stato, ma abbastanza per essere definito il Che Guevara dell’Africa occidentale. Costruì ospedali, case, ferrovie, favorì la scolarizzazione, assegnò ruoli di potere alle donne. Un mito che è sopravvissuto anche dopo la sua scomparsa e  nonostante la drammatica miseria in cui è riopiombato il Burkina dopo la sua morte. Ma quella fierezza, “poverì […]