L’ISIS apre il fronte dei Balcani

Per adesso se ne parla molto poco, ma dopo avere costituito una testa di ponte nella Sirte (che, speeriamo, l’Occidente cercherà di eliminare, con o senza il consenso dei libici) l’ISIS si appresta a passare all’offensiva in una regione ancora più delicata per noi. Concentrati come siamo sulla situazione in Medio Oriente, noi tendiamo troppo spesso a dimenticarci che sull’altra sponda dell’Adriatico, a un tiro di schioppo dalla nostre coste, ci sono ben tre Stati islamici, o almeno a maggioranza islamica: la Bosnia, il Kosovo e l’Albania. La prima attirò, durante la guerra civile seguita alla dissoluzione della Jugoslavia, un buon numero di jihadisti […]

  

L’Italia sempre più in pericolo

Alcune prime osservazioni a caldo sulla tragedia di Tunisi: – Con l’attentato al museo del Bardo, l’ISIS, o una delle organizzazioni a lui affiliate, hanno fatto un ulteriore passo verso l’Italia. Se la Libia dista duecento miglia dalle nostre coste, la Tunisia è a meno di cento. Se vogliamo credere alla interpretazione dell’esperto collega Toni Cappuozzo, i terroristi avrebbero addirittura pianificato l’operazione per i0 l18 marzo perché sapevano che in porto ci sarebbe stata la “Costa fascinosa” e che quindi c’era maggiore possibilità di colpire degli italiani. Ma anche nel caso in cui questo non fosse vero, il coinvolgimento è dato dal fatto, […]

  

Dove vuole arrivare l’ISIS?

Quando i boia dell’ISIS hanno decapitato due giapponesi, cittadini di un Paese lontano che non aveva preso alcuna iniziativa contro di loro, ho cominciato a chiedermi che senso avesse per loro farsi un ennesimo nemico senza ricavarne alcun apparente vantaggio. Quando hanno bruciato vivo il pilota giordano, cioè un musulmano sunnita come loro la cui unica colpa era di avere obbedito a degli ordini e doveva essere considerato un prigioniero di guerra, mi sono chiesto se si rendevano conto che, con quell’azione barbarica avrebbero scatenato contro di loro anche buona parte di quel mondo arabo che, fino a quel momento, aveva mantenuto nei […]

  

No alla Turchia nell’UE

Non so quanti italiani sappiano che a Bruxelles sono in corso da ben sette anni negoziati per l’adesione della Turchia all’Unione Europea. Questi negoziati si sono incagliati, per nostra fortuna, su alcuni punti e non stanno facendo progressi, ma a mio avviso dovrebbero essere addirittura interrotti, perché la Turchia di oggi non ha più nulla a che fare con noi.  Nei dodici anni di governo da parte di Erdogan e del suo partito AKP, a suo tempo definito “islamico moderato”, il Paese si è progressivamente allontanato culturalmente e politicamente dall’Europa e ha assunto caratteristiche inaccettabili.  Erdogan, per undici anni primo ministro e […]

  

una visione distorta

Federica Mogherini ha cominciato il suo nuovo prestigioso lavoro da Lady Pesc con il piede sbagliato. Ha compiuto la solita rituale, visita a israeliani e palestinesi, promettendo un rinnovato impegno dell’Europa per risolvere il problema e ripetendo quello che io considero un programma inattuabile, uno slogan ripetuto mille volte da altrettanti politici senza alcun risultato e in questo momenti addirittura utopistico: due popoli e due Stati che vivono in pace e armonia l’uno accanto all’altro. Come uno studente che, come primo compito, si propone la quadratura del cerchio, la Mogherini è invece andata a impegnare il già scarso prestigio della UE […]

  

attenzione, il nemico è tra noi

So di essere, da sempre, politicamente scorretto, ma  sono un convinto seguace nella teoria dello “Scontro di civiltà” illustrata per primo, ancora nel secolo scorso, da Samuel Huntington. Sono convinto, cioè, che stiamo assistendo a un nuovo capitolo di quella guerra tra Islam e Cristianità che, a ben guardare, dura da quindici secoli, passando attraverso le battaglie di Poitiers, di Lepanto, di Vienna e molte altre meno conosciute. E’ uno scontro di civiltà, perché basato su due diverse e sostanzialmente incompatibili concezioni della società, dello Stato e perfino del vivere quotidiano. Ma, sia pure a intermittenza, è anche uno scontro armato, che proprio in questo […]

  

il blog di Livio Caputo © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>