Nel dopo Malesia ho riflettuto molto.

Sono giorni che rifletto e,  come sanno bene quei quattro eroici e pazienti che seguono POLEmicamente,

ragionare troppo mica fa sempre bene.

Per esempio, mi è successo di avere le visioni.

Per esempio…

Un giorno mi sono ritrovato nei sogni (incubi?) di Stefano Domenicali.

No, non sognava me, ero io che sognavo le sue cose.

Che in questo momento sono più o meno degli incubi.

Il primo:

come diavolaccio gestire adesso l’Alonso un po’ furioso e un po’ dubitoso?

Nel senso che lo spagnolo è a tutti gli effetti il leader del team, l’uomo di punta, ma da domenica è anche a tutti gli effetti il vero colpevole per i pasticci malesi. Questo,  aggiunto al compagno Massa che anche dopo l’orrida gara di Sepang può comunque dire di essergli sempre stato davanti in qualifica e in gara, questo pone qualche nuovo problemuccio.

Perché Domenicali, memore del casino malese,  dovrà  trovare un modo per contenere la propensione alla  leadership di Alonso senza però che questo destabilizzi l’IO ESAGERATO del campione alle prese, per la prima volta, con un Massa comunque sia competitivo e per lui indigesto.

Il secondo incubo:

Felipe è messo meglio in classifica di Fernando. Quattro punti in più. Mettiamo che il brasiliano in Cina vada meglio in qualifica, mettiamo gli sia davanti in gara. L’operazione gioco di squadra stile Melbourne si potrà sempre applicare, però che diamine… come fare? che casino succederebbe e stavolta il brasilero che farebbe?

 

Il terzo incubo di Domenicali, più che altro è un giustificatissismo cruccio:

Va bene fare da parafulmine ai problemi e alle critiche, va bene tutto, però uno, almeno uno che ogni tanto avesse il coraggio se non il buon cuore di dire e sottolineare che io sono il primo team principal della Ferrari alle prese con una Ferrari che non ha più potuto usare i propri metodi di sviluppo (prove su prove, test su test, Fiorano su Fiorano) ma quelli virtuali dei simulatori e delle gallerie su cui avevano investito in anticipo e parecchio gli anglosassoni…

 

ORA che mi sono svegliato dai suoi incubi, so che farò arrabbiare molti,

ma credo che quest’ultimo incubo sia sacrosanto.

Negli ultimi anni, senza i pasticci in galleria, avremmo avuto un’altra Rossa e saremmo qui a parlare di un altro Domenicali!!!

 

adieu!

 

 

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,