Nello sport una tempo noto come Formula uno,
ora diventato formula gomme, ali mobili, formula playstation,
formula box, formula fermi, formula meccanico,
insomma scegliete voi,
in questo sport torna finalmente alla vittoria la Ferrari,
vince Alonso che fa l'Alonso vero, quello doc,
per cui questo ci basta e avanza.

L'Italia, di questi tempi,
ha un bisogno disperato di emozioni vincenti e di fierezza
e di orgoglio tracimante.

Ecco, 

l'asturiano dopo le bizze malesi ha regalato la prova d'orgoglio
che gli si chiedeva,
portando la F138 là dove la creatura partorita dagli uomini
di Stefano Domenicali aveva lasciato
intuire di poter stare a pieno diritto.
In vetta.

Manca all'appello paperino Massa e questo un po' mi dispiace.

Vorrei vederlo trasformarsi in paperinik non solo nelle libere,
in qualifica, o nei primi metri dei Gp.

Ma tant'è.
Dunque tre campioni del mondo sul podio, 

stavolta con Raikkonen ed Hamilton a far da paggetti al Fernando
per una volta non furioso.
E cinque campioni del mondo uno in fila all'altro con Vettel
e Button subito sotto i gradini.

Un trenino iridato, questo, che un tempo sarebbe stato
il frutto di grandi sfide,
di grandi duelli, di grandi abilità e sensibilità di guida
e che ora, purtroppo e mestamente,
è solo figlio d'imprese artificiali.

Che si gioisca dunque per la Ferrari,

ma che non si faccia lo stesso per il nostro sport.

Mi auguro che champagne e spumante non ci facciano perdere
di vista alcune cosette.

Per esempio, che dopo cinque-sei giri da wrestling,
come detto da Webber l'altro giorno,
cioè giri di sorpassi alterati da super gomme
come le botte dei wrestler sul ring,
tutti a cambiar gomme e chi non lo ha fatto
da lì in poi costretto a gestire come un ragioniere
e a guidare sulle uova.

Per esempio, che la vera faticaccia non la fanno i piloti
ma gli ingegneri e gli strateghi
al muretto che però questa dovrebbe essere F1 e non
un esame di calcolo probabilistico.

Per esempio, che più stressati e stanchi di tutti, alla fine,
sono i meccanici,
chiamati a un impegno sportivo che non c'entra col mestiere loro.
E la gomma non montata bene e scappata via dalla Red Bull
del povero Webber è lì
a raccontarcelo ballonzolante in mezzo alla pista e schivata
da Vettel prima e Massa poi.

Se fosse finita in testa a qualcuno, di che cosa saremmo
qui a parlare adesso?

Del trionfo Ferrari o di uno sport una volta chiamato F1?

Adieu!

ps: occhio che nelle prossime ore potrebbero cambiare
 delle posizioni. Questione di bandiere gialle ignorate
 e scorrettezze varie.

COSI' AL TRAGUARDO
1.  Alonso         Ferrari                    1h36:26.945
 2.  Raikkonen      Lotus-Renault              +    10.100s
 3.  Hamilton       Mercedes                   +    12.300s
 4.  Vettel         Red Bull-Renault           +    12.500s
 5.  Button         McLaren-Mercedes           +    35.200s
 6.  Massa          Ferrari                    +    40.800s
 7.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari         +    42.600s
 8.  Di Resta       Force India-Mercedes       +    51.000s
 9.  Grosjean       Lotus-Renault              +    53.400s
10.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari             +    56.500s
11.  Perez          McLaren-Mercedes           +  1m03.800s
12.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari         +  1m12.600s
13.  Maldonado      Williams-Renault           +  1m33.800s
14.  Bottas         Williams-Renault           +  1m35.400s
15.  Bianchi        Marussia-Cosworth          +     1 lap
16.  Pic            Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Chilton        Marussia-Cosworth          +     1 lap
18.  van der Garde  Caterham-Renault           +     1 lap

LE CLASSIFICHE PILOTI E COSTRUTTORI: 
 1.  Vettel         52        1.  Red Bull-Renault           78
 2.  Raikkonen      49        2.  Ferrari                    73
 3.  Alonso         43        3.  Lotus-Renault              60
 4.  Hamilton       40        4.  Mercedes                   52
 5.  Massa          30        5.  Force India-Mercedes       14
 6.  Webber         26        6.  McLaren-Mercedes           14
 7.  Button         12        7.  Toro Rosso-Ferrari          7
 8.  Rosberg        12        8.  Sauber-Ferrari              5
 9.  Grosjean       11
10.  Di Resta        8
11.  Ricciardo       6
12.  Sutil           6
13.  Hulkenberg      5
14.  Perez           2
15.  Vergne          1
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,