GIAN CARLO MINARDI: “Quelle mie osservazioni sulla Red Bull di Vettel e il web in subbuglio”

Questo weekend ho “ascoltato” con molta attenzione i commenti che tanti fans della Formula 1 hanno postato su Internet.

Voglio ringraziare chi ha manifestato simpatia e fiducia e salutare chi, per varie ragioni, è critico nei miei confronti.

A tutti voglio chiarire che le mie non sono accuse, né sono abituato a fare dietrologia a favore di nessuno. Sono e sempre sarò, prima di tutto, uno sportivo appassionato.

Con questo spirito ho semplicemente espresso le mie impressioni e rimango dell’idea che Newey  abbia nel suo “cilindro” una “sorpresa”. Ciò non significa che sia irregolare, anzi, il mio richiamo al “coniglio” vuole proprio sottolineare la possibilità di un tocco “magico” per non dire ovviamente geniale.

Questo è il punto. Da appassionato mi piacerebbe scoprire cosa ci sia di tanto speciale da permettere una performance così straordinaria: oltre due secondi  e mezzo al giro.

Tutto qui!

Un saluto a tutti gli appassionati
Gian Carlo Minardi

- di Gian Carlo Minardi – Questo weekend ho “ascoltato” con molta attenzione i commenti che tanti fan della Formula 1 hanno postato su Internet. Voglio ringraziare chi ha manifestato simpatia e fiducia e salutare chi, per varie ragioni, è critico nei miei confronti. A tutti voglio chiarire che le mie non sono accuse, né sono abituato a fare dietrologia a favore di nessuno. Sono e sempre sarò, prima di tutto, uno sportivo appassionato. Con questo spirito ho semplicemente espresso le mie impressioni e rimango dell’idea che Newey abbia nel suo “cilindro” una “sorpresa” . Ciò non significa che sia […]

  

MOTOGP Vince quell’adorabile pirata di Marquez (Rossi 3°). Marc tocca Pedrosa, si rompe un sensore del traction control e quando Daniel accelera decolla verso Marte. Parliamone

Lorenzo che ci prova fino all’ultimo, Marquez che fa quel che vuole con il mondiale, con i rivali, con i compagni di squadra e dopo la settima pole mette in tasca la sesta vittoria dell’anno e torna ad allungare su Jorge. Valentino che azzanna il podio d’orgoglio dopo averlo tenuto a lungo in saldo, dopo averlo perso con Bautista e poi ripreso. Valentino stanco a 13 secondi. Valentino che sperava di più. Valentino che a 34 anni è costretto a crescere ancora per tornare a quello stato di forma che – assicura – gli permetterà di vedersela con quelli là […]

  

MOTOGP – Ad Aragon POLE di Marquez, Rossi 4° a un decimo e mezzo. Per la prima volta la griglia svela quanto vale il Vale

Probabilmente la qualifica di Aragona, Spagna più o meno caliente, una delle tante capitali del mondiale MONOnazione (nel senso iberico del termine), probabilmente è una delle qualifiche più veritiere in tema di distacchi. Nel senso che Marquez ovviamente vola, settima pole dell’anno, stagione d’esordio va ricordato,  vola 10 millesimi davanti a Lorenzo, un decimo e mezzo basso davanti a Pedrosa e un decimo e mezzo alto davanti a Rossi che ha perso la prima fila per 5 millesimi. Un niente. Però è una classifica che in fondo dipinge le forze in campo al di là della tara da mettere per […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “Senza nulla togliere a Vettel, ho tenuto d’occhio lui e Webber e… c’è qualcosa che non mi torna. Cosa nasconde sotto il cilindro mago Newey?”

- di Gian Carlo Minardi – Aspettando di vivere il Gran Premio di Korea, quattordicesima tappa del Mondiale di Formula 1, voglio tornare con la mente e i ricordi alla bellissima esperienza vissuta al Marina Bay Street Circuit facendo alcune considerazioni e ragionamenti a “voce alta”, in modo da poterli condividere con voi e provare a trovare qualche risposta. Premettendo che sono rimasto affascinato dal contesto “Singapore”, essendo un’esperienza completamente nuova e diversa da quanto fossi abituato (si arriva in circuito solamente al pomeriggio per andare via a notte inoltrata), ho avuto la fortuna di osservare e studiare le gesta […]

  

MOTOGP – Libere di Aragon – Il mondiale MONOnazione comincia a inquietare. 1° Marquez, Lorenzo 4°, Vale solo 7°

Dominio Honda, tre moto, il solito Marquez davanti, Lorenzo che ci prova è solo quarto, a 0.4, Vale ci prova anche lui ma è lontano, nove decimi, tanti problemi, “pinza freno che vibra, freno motore, poco feeling” insomma non va. Vedremo domani. La sensazione? Senza il Vale stile vecchi fasti, il mondiale mononazione comincia ad annoiarmi. Anche se Marquez e Lorenzo, due Gp fa, ci hanno regalato una grande gara. Credo che anche gli organizzatori del campionato, patron Ezpeleta in primis, sia preoccupato dall’andazzo eppure anche a guardarsi bene attorno in cerca di talenti extraispanici… niente di nuovo all’orizzonte… soprattutto […]

  

IL COMMENTO CHE… SPACCA!!! Webber autostoppista, stop and go, drive through. Basta con questa F1 dove i piloti sono prigionieri delle regole

- di Paolo –   E’ la F1 dei regolamenti e delle regole. Ogni minimo “azzardo” viene punito con penalizzazioni, Stop and go e Drive through. I sorpassi “validi” sono solo quelli effettuati dove e come prescritto dal regolamento (come riportato nell’articolo). Per il resto, nessuno ci prova nemmeno perche’ più, perché 9 volte su 10 si prenderebbe una penalizzazione (Webber partira’ dieci posizioni piu’ indietro per essersi fatto dare un passaggio…). E poi e ancora. Fai due spostamenti per “chiudere la porta”? Penalizzato. Metti le ruote fuori dal tracciato durante uno sporadico tentativo di sorpasso?  Penalizzato (vogliono evitare che […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI sul Gp di Singapore: “Mi fa davvero effetto la facilità di guida di Vettel…E Nico sa come mettere in difficoltà Lewis”

– di Gian Carlo Minardi – Prima di passare all’analisi vera e propria della gara vorrei soffermarmi sull’esperienza Singapore. E’ stato fantastico poter toccare con mano questa realtà, completamente diversa da qualsiasi altro week end di Formula 1, sia per la scenografia notturna sia per gli orari di accesso al Paddock. La pista apre solamente dopo le 15.00 del pomeriggio, per chiudere a sera tardi. In questo modo i tifosi hanno anche il tempo di visitare la città, ricca di edifici e strutture altamente moderne. Io stesso ne ho approfittato per fare il turista. Inoltre è un onore per noi […]

  

Vettel fischiato, com’è triste dominare il mondo. Paga l’essere il primo campione del mondo della F1 Playstation. Quella etero diretta da gomme e altre diavolerie

Nel simpatico e vagabondo circo della formula uno ci sono un tre volte campione del mondo che presto sarà quattro volte campione, c’è un team che per l’ennesima volta perderà il titolo e c’è ultimamente un quesito che si insinua in molti. Questo: ma per quale diavolo di un motivo fischiano Vet­tel anche fuori dai fortini ferraristi? La rispo­sta pi­ù ovvia e automatica è la solita e preve­dibile e cioè che la Ferrari è un mito, è una re­ligione motoristica trasversale a molti Paesi per cui, che vinca o che perda, il suo popolo di rosso vestito venera lei e […]

  

F1 Gran Premio di Singapore – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

-di Enrico Benzing – G. P. di Singapore – L’intera analisi del G. P. di Singapore è condizionata, anzi, fortemente condizionata dal ruolo giocato dalle gomme, in termini eccessivi di sofficità, tanto da considerare che è venuto il momento di chiedere alla Fia-Tv la proibizione, in futuro, dei salti di categoria, come in questo caso, da “super-soft” a “medium”. È sempre tecnica, si dirà. Sì, ma entro limiti accettabili, mentre in questo caso, in una distesa oceanica di riccioli di burro nero, emblema di una civiltà dello spreco, si è andati troppo oltre. Rinfacciatelo all’ineffabile “duo” Ecclestone-Hembery, che guarda solo […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Vettel, quell’unica sbavatura del dominatore. Alonso si “sorpassa” ma non basta. Stavolta più di così umanamente impossibile chiedergli

  9.5 VETTEL Primo. Solo perché non parte bene. Colpa di quel singhiozzo con Rosberg al via che lo affianca e passa per un respiro. Un respiro dopo Seb rimette tutto a posto sverniciando Nico all’interno. Ma la sbavatura ormai s’è vista.Per il resto extraterrestre vero. Non è più il bambino talentuoso e viziato degli urletti a fine gara. Oddio. Gli urletti ci sono sempre. Ma quel che sta facendo vedere in pista quest’anno lo consacra e li cancella. 10 ALONSO Secondo. Tutto meritato. In qualifica manca sempre di qualcosa ma stavolta senza errori evidenti. In gara quel sorpasso da […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2018