Probabilmente la qualifica di Aragona, Spagna più o meno caliente, una delle tante capitali del mondiale MONOnazione (nel senso iberico del termine), probabilmente è una delle qualifiche più veritiere in tema di distacchi. Nel senso che Marquez ovviamente vola, settima pole dell’anno, stagione d’esordio va ricordato,  vola 10 millesimi davanti a Lorenzo, un decimo e mezzo basso davanti a Pedrosa e un decimo e mezzo alto davanti a Rossi che ha perso la prima fila per 5 millesimi.

Un niente.

Però è una classifica che in fondo dipinge le forze in campo al di là della tara da mettere per ovvie questioni di moto.

Marquez il più bravo punto. Jorge quello che più gli si avvicina punto. Pedrosa il terzo in servizio permanente. Vale Rossi arriva dopo ma, ora, solo di un respiro.

Perché non sono più  i decimi abbondanti del recente passato, quando doveva di nuovo impratichirsi con le zone alte e a pensare in grande. E poi un decimo e rotti è lo scotto che paga agli anni che passano e ai pensieri che cambiano. Come quello che lo affascina da tempo, quello del ranch e della scuola piloti e del team appena annunciato in Moto3.

Con la testa piena di progetti, c0n la pancia piena di vittorie e trionfi, ritrovarsi a un decimo e mezzo da un giovane incosciente prodigio ingordo è ancora e comunque una grande cosa.

 

I tempi della pole

 1. Marc Marquez      Honda                   1m47.804s
 2. Jorge Lorenzo     Yamaha                  1m47.814s  +0.010s
 3. Dani Pedrosa      Honda                   1m47.957s  +0.153s
 4. Valentino Rossi   Yamaha                  1m47.962s  +0.158s
 5. Stefan Bradl      LCR Honda               1m48.128s  +0.324s
 6. Alvaro Bautista   Gresini Honda           1m48.302s  +0.498s
 7. Cal Crutchlow     Tech 3 Yamaha           1m48.653s  +0.849s
 8. Bradley Smith     Tech 3 Yamaha           1m48.854s  +1.050s
 9. Andrea Dovizioso  Ducati                  1m49.219s  +1.415s
10. Aleix Espargaro   Aspar Aprilia           1m49.348s  +1.544s
11. Nicky Hayden      Ducati                  1m49.428s  +1.624s
12. Andrea Iannone    Pramac Ducati           1m50.094s  +2.290s
13. Yonny Hernandez   Pramac Ducati           1m50.685s  +2.881s
14. Hiroshi Aoyama    Avintia FTR-Kawasaki    1m50.995s  +3.191s
15. Danilo Petrucci   Ioda-Suter-BMW          1m51.030s  +3.226s
16. Randy de Puniet   Aspar Aprilia           1m51.297s  +3.493s
17. Colin Edwards     Forward FTR-Kawasaki    1m51.327s  +3.523s
18. Claudio Corti     Forward FTR-Kawasaki    1m51.519s  +3.715s
19. Hector Barbera    Avintia FTR-Kawasaki    1m51.552s  +3.748s
20. Michael Laverty   PBM-Aprilia             1m51.639s  +3.835s
21. Bryan Staring     Gresini FTR-Honda       1m52.102s  +4.298s
22. Luca Scassa       Cardion Aprilia         1m52.305s  +4.501s
23. Lukas Pesek       Ioda-Suter-BMW          1m52.989s  +5.185s
24. Damien Cudlin     PBM-Aprilia             1m53.521s  +5.717s
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,