Visto che super Vettel ha ipotecato da un pezzo tutto quanto, visto che il mondiale va ravvivato da qui al 24 novembre in Brasile,

vorrei contribuire anche io alla causa.

Massì, SCHERZANDOCI su.

Massì, buttando lì un po’ di giocosi sospetti in ordine sparso.

Non è il gioco dell’oca ma il gioco delle monoposto che sembra quasi passino di mano.

Per esempio, quella di Vettel a Webber e quella di Raikkonen a Grosjean (dalla Corea). Uno lascia la F1 discretamente depresso e a mondiale praticamente assegnato torna a volare. L’altro annuncia scorbuticamente il contratto Ferrari e del francesino  compagno si torna a parlare con i toni del fuoriclasse. Ma non era quello che solo pochi mesi fa era quasi da arresto?

Per cui… scambio d’auto in Red Bull, scambio in Lotus e scambio in FERRARI.

Anzi no. Nessuno scambio in Ferrari.

Tanto non servirebbe.

Un conto è scambiarsi una monoposto da podio-vittoria e un conto la F138 che solo talvolta diventa da podio e solo talvolta della talvolta da vittoria.

Sarebbe un’inutile e rischiosa fatica.

Per cui se la pole di Webber fa piacere e fa sospetti, se Grosjean 4° ancora davanti a Raikkonen 9° fa sorridere e fa preoccupare (Maranello in chiave 2014),  Massa quinto e Alonso ottavo fanno niente nel senso che rappresentano solo un risultato tutto farina dei loro sacchi.

Sacco voglioso di un’ultima soddisfazione in Rosso (MASSA) e sacco voglioso di un’ultima (ma sarà l’ultima?) stilettata alla Rossa (ALONSO).

Che, per inciso, ha detto più o meno questo (per l’approfondimento che sottoscrivo mani e piedi prego leggere il blog di Marco Mensurati)

“Non mi interessa tenere aperto il mondiale o che Vettel vinca qui o nelle prossime gare, lo ripeto da anni, prendiamo 1” dalla Red Bull, qui non abbiamo novità tecniche, per cui…”

 

I TEMPI DELLE QUALIFICHE

 1. Mark Webber           Red Bull-Renault     1m30.915s                  
 2. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m31.089s  +0.174s         
 3. Lewis Hamilton        Mercedes             1m31.253s  +0.338s         
 4. Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m31.365s  +0.450s         
 5. Felipe Massa          Ferrari              1m31.378s  +0.463s         
 6. Nico Rosberg          Mercedes             1m31.397s  +0.482s         
 7. Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari       1m31.644s  +0.729s         
 8. Fernando Alonso       Ferrari              1m31.665s  +0.750s         
 9. Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m31.684s  +0.769s         
10. Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m31.827s  +0.912s         
Q2         
12. Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m31.992s  +0.702s         
13. Valtteri Bottas       Williams-Renault     1m32.013s  +0.723s         
14. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari       1m32.063s  +0.773s         
15. Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m32.093s  +0.803s         
16. Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m32.485s  +1.195s         
Q1 
17. Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m32.890s  +1.066s         
18. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m33.357s  +1.533s         
19. Max Chilton           Marussia-Cosworth    1m34.320s  +2.496s         
20. Charles Pic           Caterham-Renault     1m34.556s  +2.732s         
21. Giedo van der Garde   Caterham-Renault     1m34.879s  +3.055s         
22. Jules Bianchi         Marussia-Cosworth    1m34.958s  +3.134s

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,