Non lo so.

Forse non voglio neppure saperlo. Non so se la scelta catenacciara della Rossa di far partire Alonso su gomme medie e quindi di rinunciare a star vicino a Vettel e compagnia una volta che (visti i tempi in Q2) pareva possibile, non so se sia da geni o scemi. E in fondo, a questo punto della stagione, non mi interessa neppure.

Mi interessa invece quel povero ragazzo talentuoso che sta facendo di tutto, proprio di tutto, per dire al mondo “ehi gente guardate che ci sono…” e nessuno gli spalanca subito le porte e lo acchiappa come fece veloce veloce la Red Bull con Vettel.

No, tergiversano all’inseguimento del dio denaro.

Parlo di Hulk – Hulkenberg che se ne sta davanti ad entrambi i ferraristi con la sua Sauber motorizzata Ferrari, Hulk che lo voleva la Rossa ma poi ha preso nonno Raikkonen, Hulk che con la McLaren pareva fatta ma i soldi Tel Mex tengono in ballo Perez, Hulk che sopratutto sembrava ormai deciso avrebbe preso il posto di Kimi in Lotus solo che adesso s’aggira per il paddock faccia da pugile Maldonado con una cariola zeppa di quattrini venezuelani.

Hulk che è bravo, anzi bravissimo e tutti lo vogliono e nessuno lo prende, e sono certo poi lo prenderanno, intanto però le evidenti ragioni del talento pare nulla possano ad accelerare la pratica di fronte alle ragioni dei danè. E lui aspetta.

Vedremo.

Per il resto,

Vettel fa il Vettel, pole numero 43, gomme morbide lui, farà sei-sette giri e poi dentro. Poco dopo scopriremo se la scelta Ferrari è stata da geni o scemi e anche quella della Red Bull su Webber e di qualche altro. Le due Mercedes divora gomme provano comunque a rompere le scatole alle Rosse in chiave mondiale costruttori, mentre Raikkonen sesto può davvero fare cose grandi.

E intanto Hulk è sempre più verde di rabbia.

 

COSI’ AL VIA

 1. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m24.119s
 2. Nico Rosberg          Mercedes             1m24.871s  +0.752s
 3. Lewis Hamilton        Mercedes             1m24.941s  +0.822s
 4. Mark Webber           Red Bull-Renault     1m25.047s  +0.928s
 5. Felipe Massa          Ferrari              1m25.201s  +1.082s
 6. Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m25.248s  +1.129s
 7. Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari       1m25.334s  +1.215s
 8. Fernando Alonso       Ferrari              1m25.826s  +1.707s
 9. Sergio Perez          McLaren-Mercedes     1m26.153s  +2.034s
10. Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m26.487s  +2.368s
Q2 
11. Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m25.519s  +0.951s
12. Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m25.711s  +1.143s
13. Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m25.740s  +1.172s
14. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m25.798s  +1.230s
15. Valtteri Bottas       Williams-Renault     1m26.134s  +1.566s
16. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari       1m26.336s  +1.768s
Q1 
17. Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m26.577s  +1.003s
18. Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m26.842s  +1.268s
19. Jules Bianchi         Marussia-Cosworth    1m26.970s  +1.396s
20. Giedo van der Garde   Caterham-Renault     1m27.105s  +1.531s
21. Charles Pic           Caterham-Renault     1m27.487s  +1.913s
22. Max Chilton           Marussia-Cosworth    1m28.138s  +2.564s
Tag: , , , , , , , , ,