Dopo la pernacchia brasilera a Felipe Massa costata, a lui, il prezioso podio dell’addio alla Rossa davanti alla sua gente e, a lei, i punti preziosi del secondo posto nel mondiale costruttori, indi per cui, una decina di milioni di euro persi,

 

dopo quella pernacchia sotto forma di penalità per aver tagliato la linea bianca, avevamo parlato, sia qui che su il Giornale, della Ferrari che non conta più in F1 o conta molto meno.

Diciamo poco.

L’altra sera, la persona a cui più di tutte era rivolta l’osservazione, indi per cui il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, ha risposto sul tema.

Mica solo a noi… diciamo che ha risposto anche a noi visto che di recente  eravamo stati in pochini a farglielo notare  – fra questi pochini, il sempre attento e pungente Marco  Mensurati di Repubblica.

Ma ecco Montezemolo al TG1

Scarso peso politico? «Di questa storia sento parlare da quando lavoravo con Enzo
Ferrari negli anni Settanta. Abbiamo concluso un accordo con Ecclestone e la Fia e
siamo l’unica squadra che ha un diritto di veto: più peso politico di così non è
possibile! Siamo consapevoli della nostra forza nella F1 che, senza di noi,
sarebbe tutt’altra cosa. Detto questo, è vero che il peso lo dà anche una macchina
vincente ed è questo che è mancato. Il resto sono tutte chiacchiere».

CHIACCHIERE?

1 - La Mercedes fa il test segreto con la Pirelli?

Punita con un buffetto sul coppino e mi raccomando, cara uber alles, non farlo più.

2 - La Ferrari sapendo che il 2013 sarebbe stato l’ultimo anno con questi motori, per cui ultima grande chance prima delle molte incognite 2014 , aveva progettato l’auto sulle gomme e…

… e nel pieno della stagione le hanno cambiato le gomme.

3 - Adrian Newey genio mondiale vince il titolo e l’indomani ammette: “il ritorno alle gomme 2013 ci ha ridato il nostro punto di forza”.

4 - Massa resuscita davanti al suo pubblico ed è in grado di portare su un vassoio di argento anche i 10 milioni in più del secondo posto costruttori e i giudici Fia cosa fanno? Puniscono lui per essere passato sulle righe dell’entrata box e non gli altri per uguale infrazione.

CHIACCHIERE? MAH…

Non a caso Montezemolo ha anche detto:

 «Sicuramente un anno da dimenticare, una stagione deludente. I motivi
sono principalmente tre e li ho ben chiari in testa. Il primo l’incapacità a
sviluppare la vettura nella seconda metà della stagione: voglio spiegazioni
perchè‚, se non ne capiamo i motivi, è un brutto segno. Il secondo le gomme, senza
per questo voler cercare delle giustificazioni. Abbiamo fatto una macchina per
certi pneumatici, con cui abbiamo dimostrato di essere molto competitivi. Poi le
gomme sono state cambiate, determinando certamente degli svantaggi per noi e dei
vantaggi per altri. Inoltre, c’è stata un’interpretazione del regolamento da parte
di una squadra a dir poco strana e una relativa sentenza a dir poco pilatesca. Se
del primo motivo ne parleremo fra di noi, del secondo ne parleremo nelle sedi più
opportune. Infine, ci sono mancati i punti di Massa nel campionato Costruttori.
Ora dobbiamo capire bene che cosa è accaduto quest’anno e lavorare meglio per il
prossimo».

Una sequenza di eventi, quelle elencata dal presidente della Rossa,  che solo a seguirla nel suo susseguirsi più che far venire dei dubbi sul peso politico della Ferrari in F1, toglie ogni dubbio in merito:

in questo momento non ne ha o ne ha poco davvero!

 

 

 

 

Tag: , , , , , , , , ,