GP DI AUSTIN, VINCE VETTEL. Ma vince soprattutto l’ONESTA’ di mago NEWEY. Sulla Pirelli tornata alle gomme 2012 a metà stagione dice: “Il cambio ci ha aiutato… la nostra macchina lavora molto bene nelle curve veloci, ma con le gomme 2013 non potevamo sfruttare questo vantaggio che avevamo sugli altri”

Prevedibile: ha vinto Vettel, trionfo numero 8 di fila, superato Schumi, Schumi che ora rischia vedersi affiancare nel primato di successi stagionali, 13. Seb è’ a 12. Prevedibile: Alonso 5°, le Mercedes meglio. Hamilton davanti a lui e Rosberg ben davanti a Massa. Entrambi a punti. Seconda piazza nel costruttori sempre più lontana per la Ferrari. Prevedibile: Kovalainen ha chiuso 15° lontano una vita da Grosjean secondo. La Lotus ha beffato Valsecchi e la logica ha beffato la Lotus. Imprevedibile: Adrian newey e le sue parole a stelle e strisce. Parole che il mago tecnico e papà della Red Bull […]

  

Mentre Vettel vola in pole ad AUSTIN e la Ferrari fa la solita Ferrari, il Circus si commuove per il caso umano Whitmarsh. Il manager McLaren è preda dei rimorsi dopo aver silurato Perez in zona Cesarini: “Lo sto aiutando a trovare un’auto…”

  Vento e freddo e sbalzi di temperatura e gomme dure e qualifica schizofrenica, chi andava non andava più e vice versa tranne che in casa Red Bull dove tutto è sempre terribilmente uguale e avanti anni luce rispetto agli altri. Pole di Vettel, Webber secondo, Alonso sesto, Massa lontano, Ferrari sempre inguaiata, la Sauber che le mostra come usare a dovere il suo motore e le si piazza di nuovo davanti, Kovalainen dignitosamente ottavo al debutto sulla Lotus del connazionale maldischienato per cui aumentano esponenzialmente rabbia e rimpianto per il povero Valsecchi. Questo in pillole il sabato texano che, […]

  

Il futuro dell’Italia in F1 è in pole a Macao. E adesso non bruciamo Marciello, il nostro Hamilton

E adesso vediamo di bruciare anche questo. Di allevarlo, illuderlo e magari lasciarlo sfiorire qua e là. E adesso vediamo se davvero la Ferrari ha imparato la lezione impartita nel 2007 dalla McLaren  quando gettò nella mischia tale Lewis Hamilton, lezione che insegnò a molti, top team in primis, che quando si ha per le mani un gioiello bisogna rischiare e indossarlo e portarlo e mostrarlo. Perché mentre fa un male boia ascoltare Davide Valsecchi dire “ero vicino all’occasione della vita e il fatto che la Lotus mi abbia preferito Kovalainen mi ha tagliato gambe e morale perché hanno scelto […]

  

DETTO TRA NOI – Gian Carlo MINARDI presenta il Gp di Austin: “Cara Lotus mi hai deluso. Non si tratta così un giovane come Valsecchi. Colpa di questo pazzo mercato figlio di regole demenziali”

- di Gian Carlo Minardi – Siamo arrivati in America, per il penultimo gran premio. Un week end che si preannuncia bollente, nonostante le temperature sotto la media stagionale. Temperature quasi estive non per il meteo, ma per tutti gli annunci che hanno caratterizzato l’attesa di questi giorni, a cui ne seguiranno molti altri in ottica non soltanto 2014, ma soprattutto 2015. Andiamo con ordine: tra i circuiti della new-generation il tracciato di Austin è certamente il più interessante a livello tecnico. Le temperature fredde dell’asfalto e dell’atmosfera potrebbero creare qualche problema di troppo ad alcuni team, anche in seguito […]

  

Raikkonen, Valsecchi, Heikki e la farsa Lotus. Troppi team hanno troppe RISERVE sui piloti… di RISERVA

Un capolavoro. Salvo sorpresone, domani, un pilota né bravo né scarso, né buono né cattivo, né bello né brutto, né alto né basso, né simpatico né antipatico, domani s’impossesserà della Lotus lasciata libera da Kimi Raikkonen. In comune con l’algido finnico ha solo la nazionalità e i capelli biondi. Heikki Kovalainen, abortita l’operazione Hulkenberg, dovrebbe essere il prescelto. Perché un Gp l’ha vinto, perché è fermo dal 2012 ma in sei venerdì ha girato con la Caterham nelle libere, perché ai tempi della McLaren ha capito come ragiona un top team e come si deve correre nelle posizioni che contano, […]

  

VITE PARALLELE FRA MOTOGP E F1 – L’incoronazione di prodigio Marquez benedetto dalla Honda e la lunga attesa del povero Valsecchi: Raikkonen salterà le ultime gare e Davide aspetta e spera ancora che la Lotus lo chiami

    Vite parallele. Lui che sorride ha vinto nel 2012 il mondiale d’accesso alla classe regina, la Moto 2, ed è subito arrivato in MotoGp. Lui che non sorride ha vinto il mondiale d’accesso alla F1, la Gp2, ed è subito arrivato microfono in mano a fare il telecronista F1 per Sky Lui Marc Marquez ha trovato il colosso nipponico simbolo del motomondiale, la Honda, che ha creduto talmente tanto in lui da imporre talune modifiche regolamentari pur di farlo correre (come quella che vietava ai debuttanti da categorie inferiori di gareggiare nei team ufficiali). Lui Davide Valsecchi ha […]

  

MINARDI e le tangenti di Ecclestone: “Se avesse dato anche a me i 10 milioni regalati a Prost e Jordan, li avrei presi, non avrei venduto il mio team e mi sarei tenuto Alonso ancora un po’… Ma io per lui non contavo perché seguivo sempre la linea Ferrari”

- di Gian Carlo Minardi – La vicenda dei 10 milioni pagati da Bernie Ecclestone ad Alain Prost, Eddie Jordan e Tom Walkinshaw è un discorso difficile da affrontare apprendendo solo dai giornali cosa sarebbe successo ben quindici anni fa. Perché c’ero anche io in F1 nel 1998 e perché loro erano a capo di scuderie come lo ero io all’epoca con Gabriele Rumi socio di maggioranza nel team Minardi. Per questo mi vien da dire… beati loro. Loro che li hanno ricevuti quei soldi. Soldi di Bernie arrivati, da quel che ho letto, sui loro conti personali in cambio […]

  

CHE VERGOGNA! La F1 si è schiantata un’altra volta contro il muro. Stavolta è la tangente di Ecclestone a Prost e Jordan. Dal processo per il test segreto Mercedes-Pirelli a quello a Briatore per il Singapore gate, a Mosley per le foto sadomaso, alla spy story Ferrari-McLaren in copisteria

…. Ha detto «sì, ho pagato». Tranquillamente. Lui il Supremo delle corse, come lo chiamano Oltre Manica, lui il boss della F1 come viene spesso e sbrigativamente indicato, lui Bernie Ecclestone ha candidamente – si fa per dire – ammesso di aver versato tangenti da 10 milioni di dollari («ma non sono tangenti, quelle persone non ricoprivano incarichi pubblici, le ho pagate perchè accettassero la mia proposta»). Era l’anno 1998, e quei soldi – ha raccontato – vennero accreditati sui conti personali di patron o figure di spicco di team per avere la loro firma sul Patto della Concordia che […]

  

F1, gomme e dintorni. Gli annunci di Tronchetti Provera, il minimo di 2 pit stop e la grande occasione che non andrebbe persa… e che invece perderemo

F1: PIRELLI, TRONCHETTI, IN DIRITTURA FINALE PER ACCORDO (ANSA) – LONDRA, 06 NOV – «Siamo vicini a chiudere un accordo, siamo in dirittura finale» per il rinnovo della fornitura di pneumatici per la Formula 1. Lo ha detto il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera rispondendo agli analisti nel corso della presentazione del nuovo piano industriale. (ANSA). BF 06-NOV-13 13:26 NNN F1: PIRELLI; TRONCHETTI, IN DIRITTURA FINALE PER ACCORDO (2) (ANSA) – LONDRA, 6 NOV – «Abbiamo chiesto un accordo in esclusiva a tre anni. Non c’è nessuna pressione ma una collaborazione molto stretta con la Federazione – ha sottolineato […]

  

Gp di Abu Dhabi – L’ANALISI TECNICA di Enrico Benzing

di Enrico Benzing – G. P. di Abu Dhabi – Il motivo dominante degli sforzi di trazione ha prevalso anche nel G. P. di Abu Dhabi, con qualche variante, rispetto all’ultima serie di eventi, e ha consolidato l’ormai conclamata scuola-Newey dei rapporti di trasmissione accorciati e delle minori velocità di punta. Così, prima che l’Ing. Resta della Ferrari mi scriva ancora che la Rbr, in generale, dal 2012 al 2013, ha gradualmente allungato i rapporti, è meglio chiarire subito che su tutti i terreni più significativi dell’anno si sono registrate, per questa macchina, continue diminuzioni delle velocità massime. Questo diagramma, […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019