Come volevasi dimostrare.

La formula show, la formula sorpassa tu che poi sorpasso io, la formula chi di ala mobile ferisce di ala mobile perisce, la formula chewin gum nel senso di gomme che duravano lo spazio di un un paio di giri, la formula big babol nel senso che le gomme a volte scoppiavano nella esasperata ricerca di orge di pit stop e stravolgimenti in pista,

ecco,

questa formula ha speventato 50 milioni di persone e appassionati in giro per il mondo.

BUUUUHHHH!!!! gli ha fatto

e questi sono scappati via.

A tanto ammonta il calo dell’audience tv mondiale della F1 in base a quanto rilevato dall’indagine annuale che Bernie Ecclestone commissiona per fare il punto sulla copertura tv e ovviamente, in prospettiva, ragionare di diritti e sponsorizzazioni e prezzi.

In questo calo, parte importante hsta avendo il progressivo passaggio a una copertura televisiva sempre più spesso affidata alle pay tv.

Per dire,

in Francia, con le macchinette non più  trasmesse dal canale nazionale TF1 ma da quello pay Canal+ si sono persi per via 6 milioni  di spettatori  (il dato di ascolto totale è infatti  passato da da 16 a 10 milioni). In Italia, dove Sky ha tutte le dirette e la Rai alcune si è registato un aumento del 2,9% del dato complessivo . Il motivo non è il passaggio alla pay bensì il fatto che la Rai abbia trasmesso in differita alcune gare con fuso orario terribile. Ad esempio l’Australia, vista in diretta nel 2012 da 2,8 milioni di persone diventate nel 2013 4,8 milioni grazie alla differita.

Segno, come raccontato proprio su questo  blog un anno fa (il dibattito fu interessantissimo e ovviamente è ancora consultabile) che l’appassionato tv di F1, al contrario di quello del calcio, sa aspettare e non disdegna repliche e differite.

Last but non least,

si capisce anche perchè Ecclestone al working group e al consiglio mondiale abbia di fatto chiesto  e ottenuto il raddoppio dei punti nell’ultimo Gp 2014 (ne aveva chiesti 3 di Gp). Per mantenere vivo l’interesse. Tra le colpe del calo tv c’è anche il dominio di Vettel e il mondiale deciso in anticipo. In questo modo big Bernie spera di evitare il ripetersi di una simile Caporetto dell’audience.

 

 

Tag: , , , , ,