- di Gian Carlo Minardi -

Finalmente si torna in pista! Dove eravamo rimasti…? Ah già, al dominio Mercedes con tutti gli altri ad inseguire.

Sinceramente anche per questa gara non mi aspetto stravolgimenti al vertice. Vedo sempre una lotta tra Ferrari, Red Bull e Force India per il terzo gradino del podio, salvo cataclismi in casa Mercedes.

La F1 prepara il suo ingresso in Europa, campo di gara per l’estate, gita fuori porta a Montreal esclusa. Sono passate tre settimane dalla Cina, praticamente un’eternità per questa F1. Vedremo cosa saranno stati in grado di creare e inventarsi in termini di sviluppo. Se tanto mi da tanto ci sarà da divertirsi, ovviamente sempre alle spalle di Hamilton e Rosberg.

Stranamente quest’anno abbiamo una F1 silenziosa – e non parlo del V6 – poco loquace.  Si preferisce parlare del domani, senza curarsi di quello che succede oggi. Nel senso che sentiamo parlare di regolamenti futuri – con proposte non molto azzeccate come eliminare una sessione di prove libere – quasi per distrarre l’attenzione dalle voci Ricerca e Sviluppo.

A proposito di silenzio e distacco, fatemi aprire una parentesi. Nei giorni scorsi a Imola abbiamo assistito ad uno spettacolo sensazionale e non preventivabile con oltre 32.000 tifosi che hanno sfidato il meteo, invadendo l’Enzo e Dino Ferrari in ricordo di Ayrton Senna.  Quello che mi ha fatto particolarmente piacere è vedere un pubblico giovanissimo, che non ha vissuto l’epoca di Ayrton.  Imola è l’esempio che i tifosi hanno piacere di stare a contatto con i loro beniamini e, di questo, la Formula 1 dovrebbe fare tesoro. Il sound non c’entra proprio nulla con il calo di interesse. L’ingrediente segreto (come scoprire l’acqua calda) è il contatto umano e la disponibilità. In questo la Ferrari merita un 10+ perché si è mostrata sensibile avvicinandosi al pubblico. Io stesso sono stato oggetto di simpatie, amicizie, contatti, richieste di  autografi e fotografie come non mi era mai capitato durante la mia carriera in F1.

Tornando alla Spagna, non ci resta che guardare la gara. Io stesso sarò a Barcellona per toccare con mano questa nuova Formula 1, per documentarmi al meglio e affrontare insieme a tutti voi questa nuova Era.

Tag: , , , , , , ,