- di Gian Carlo Minardi
-

E al settimo appuntamento arrivò Daniel Ricciardo a interrompere il dominio Mercedes

La Formula 1 continua a stupirci e a sorprenderci con diverse macchine racchiuse in pochi decimi. In un week end che era partito con il solito dominio Mercedes, ci ha pensato la Red Bull a cambiare i programmi e i giochi con la prima vittoria di Ricciardo, il terzo posto di Sebastian Vettel e il secondo ritiro stagionale per Lewis Hamilton, con Rosberg che allunga sul compagno.

Insomma, in pochi giri abbiamo avuto un interessante ribaltone che potrà tenere vivo il Mondiale. Senza alcun dubbio la Mercedes resta al top, ma Red Bull e Renault sono in forte crescita, cosa che non si può dire per la Ferrari che non riesce a tenere il passo dimostrando di essere la quarta forza. Fernando Alonso si conferma leader di Maranello mentre per Raikkonen prosegue il momento poco felice.

I bibitari hanno vissuto un week end importante. Prima vittoria stagionale, ma soprattutto rinnovo del contratto con Adrian Newey, l’uomo che tutti vorrebbero, soprattutto vedendo i progressi dalla sua ultima creatura. Sebastian Vettel ha provato a dimostrare di essere ancora il numero 1 all’interno del team, ma si è dovuto “accontentare” del terzo posto

Bravi Force India e Williams. Peccato per il grave  errore di Massa* – forse il più grave – che nel finale ha rovinato la propria gara, quella del suo team e di Perez. Si è fatto prendere dalla voglia di strafare.

Ora si torna in Europa tra tante incognite e poche certezze!

*PS:

Devo fare “mea-culpa”. Come di consueto, finito il Gran Premio e sentito le prime dichiarazioni, mi sono messo davanti al PC pronto a scrivere il commento post gara e a caldo ho colpevolizzato al 100% il povero Massa. Rivedendo con più calma i vari video da diverse riprese sono dell’idea che la colpa sia principalmente di Perez che ha cambiato la sua traiettoria. Proprio per questo mi sento di dare un bel 7 a Felipe per la bella gara che ha fatto, purtorppo rovinata dal contatto con il pilota della Force India, perdendo così punti preziosi.  Questa è una dimostrazione di quanto sia importante osservare bene e con molta attenzione tutte le fasi della gara.

Un saluto

Gian Carlo Minardi

 

VN:F [1.9.3_1094]
Rating: 9.8/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.3_1094]
Rating: +3 (from 3 votes)
Gp F1 Canada - DETTO TRA NOI - L'analisi post gara di Minardi: "La doppia vittoria Red Bull: Ricciardo in vetta e il rinnovo di Newey", 9.8 out of 10 based on 4 ratings
Tag: , , , , , , ,