Nell’immagine, uno dei prossimi debuttanti in F1. Prima gara del ragazzino (nella foto mentre si allena a Spa) prevista a marzo, in Australia, a Melbourne. Dovrà vedersela con l’altro debuttante: Max Verstappen. Attualmente sedicenne, per allora 17enne.

Ovviamente si scherza, per il ragazzino della foto, ma non per Verstappen: la F1 lo attende. Qui, ieri, la Red Bull l’ha dato in pasto a 70 giornalisti, giusto per non fargli sentire troppo la pressione… Ma dai…

Oggi nelle qualifiche, pioggia qua e là in Q1, pioggia praticamente sempre in Q2 e mai in Q3 con pista però fradicia, per cui lotteria visto che è andata via via migliorando . Risultato: pole di Rosberg che ha sbagliato niente davanti a Hamilton che qualcosa ha invece sbagliato. Settima pole e quarta volta di fila che si piazza davanti al compagno (4 pole). Due decimi a separarli, nulla rispetto ai due secondi e rotti messi dal duo Mercedes fra sé e il resto del mondo.  A difendere l’immagine dei terrestri ci pensano Vettel terzo e un ottimo Alonso quarto. Lontana l’altra Ferrari di Kimi, ottavo tempo, a oltre 3 secondi dalla pole.

Punto.

Questa è la F1 di oggi, ma è la F1 di domani a spaventare.

Senza limiti di età. Oggi un sedicenne, domani sarà uno di terza media.

Se  la Red Bull esagera in un senso,  accendendo il motore (tramite Toro Rosso) a baby Verstappen, la Ferrari fa l’esatto contrario, facendo invecchiare alla Marussia l’ottimo Bianchi (ora ha 25  anni). Prodotto della sua scuola, appunto la Ferrari driver Academy, francese talentuoso che a furia di aspettare rischia di diventare un prodotto scaduto sullo scaffale della F1. Comunque, giusto per ribadire, lui oggi è passato in Q2 con la macchina macinino che si ritrova,  bravo vero.

Così come Lotterer, a quasi 33 anni con tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans (ultima compresa) in bacheca debuttante su altro macinino in F1: la Caterham. Ha sostituito Kobayashi.

Ma nella formula baby uno come lui interessa poco.

Purtroppo.

I TEMPI

1. Rosberg 2.05.591 

2. Hamilton 0.228

3. Vettel 2.126

4. Alonso 2.195

5. Ricciardo 2.320

6. Bottas

7. Magnussen

8. Raikkonen 3.189

9. Massa

10. Button

 

 

 

Tag: , , , , , , , ,