Ha vinto il più forte.  Gara e titolo.

Meno male.

Specchiato per talento.

Guidasse anche una Caterham, farebbe le sue belle cose Lewis.

Ma niente titoli, ovviamente.

Mica come Vettel che non sai ancora se quando vinceva a mani basse e la Red Bull pareva la Mercedes…

Ha vinto lo sport.

Hanno vinto le sue belle lacrime e la sua compostezza a caldo.

Perché 11 successi su 19 Gp parlano chiaro.

Hanno vinto anche i tifosi, quelli duri e puri, di questo splendido sport che si sta suicidando.

Hanno vinto perché il campione del mondo non è stato partorito dalla vergognosa follia del doppio punteggio.

Onore a Nico.

La sua frase finale, quando il team ha provato a evitargli l’onta del doppiaggio da parte del compagno dicendogli rientra Nico e lui ha risposto “no, preferirei arrivare fino alla fine…”, ne ha dimostrato lo spessore umano.

Il resto l’ha fatto lui, andando nella saletta a rendere omaggio al compagno nemico.

Massì, lo sapete.

A perdere è stata solo la Ferrari: nono Alonso, decimo Raikkonen.

A perdere è stata solo la Ferrari: via Domenicali, via Montezemolo, adesso via Mattiacci… e… ricrodate??? VIA ANCHE MASSA.

MASSA oggi SECONDO!!!

 

 

Non ha perso. E’ stato tradito dalla sua Mercedes

 

Tag: , , , , , ,