Donuts

Vi siete divertiti con tutti quei girotondi fumosi di gomma sul piazzale patinato di Abu Dhabi? Vi sono piaciuti i donuts, così li chiamano gli inglesi, cioè quei bomboloni  regalati con generosità dai piloti delle macchinine?

Sì?

Molto bene.

Ne sono felice.

Questo è il massimo che la F1 di oggi possa offrire alla voce Fun.

Credo che in molti ne siano felici. Chi paga abbonamenti, chi fa streaming, chi aspetta mamma Rai e le dirette ogni tanto.

Tutti felici, soprattutto quelli che dopo i primi due giri si erano appisolati. E soprattutto quelli che si erano svegliati quando Hamilton aveva provato a dire al box “su dai, lasciatemi fare il pilota, voglio provare a restare su queste gomme e giocarmela sulle tele con Nico o magari cambiare con le super soft usate” questo il senso e invece niente.

Niente da fare: primo Nico e secondo Hamilton. Posizioni congelate. Questo aveva stabilito il box uber alles, presente anche il patron più patron, herr Zetsche, quello con i baffi e la faccia da babbo natale.

Niente duelli fra i due.

Anzi, a volerla dire tutta, ci hanno offerto anche la sgradevole sensazione che la Mercedes, in questi ultimi Gp, abbia voluto mandare ad Hamilton un messaggio ben chiaro: tu hai vinto il titolo perché noi abbiamo voluto che tu lo vincessi, esattamente come Nico sta vincendo tutte le ultime gare perché noi abbiamo voluto che le vincesse…

That’s F1.

Lo sappiamo. Stessa cosa e posizioni congelate avrebbe scelto la Ferrari in caso di doppietta. Con una differenza. Avrebbe blindato le posizioni dei due dopo i primi 50 metri dal via.

Se non altro la Mercedes lo fa molto dopo.

Comunque molto bene:

la Rossa chiude con un terzo (di Raikkonen) e un quarto (di Vettel) posto.

Segno che senza le stupidate del sabato, Seb avrebbe dato parecchio fastidio ad Hamilton, ma non credo a Nico.

Segno che Kimi è da pensione.

Segno che l’anno  si chiude con un distacco in gara di due decimi e di otto in qualifica dai tedeschi e più o meno siamo tornati là da dove eravamo partiti.

O arriva il miracolo d’inverno o ci aspetta un’altra stagione così.

Ma se alla voce Ferrari possiamo almeno sperare in qualche sorpresa, alla voce show non fatevi illusioni.

Per cui, fatevi forza, e gustatevi i bomboloni regalati in casa dell’Emiro.

 

 

Tag: , , , , , , ,