- di Gian Carlo Minardi – 

L’incognita più grande del Gran Premio d’Inghilterra sarà la tensione in casa Mercedes, dopo il contatto all’ultimo giro in Austria tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Si è andati via dal Red Bull Ring con tante incognite. Se da un lato tornare subito a correre può essere un bene, dall’altra ci sarà poco tempo per stemperare gli animi. Il team è chiamato a prendere decisioni importati per evitare il ripetersi di questi episodi. Sinceramente non avrei dato nessuna penalità. Sono lotte tra compagni che ci stanno e che devono far parte del gioco.

Come al solito, la gara sarà condizionata dal meteo, con cambiamenti repentini che potrebbero disturbare le scelte fatte. Si arriva su un circuito veloce, dove il carico aerodinamico ha la sua importanza. La Mercedes sarà la grande favorita e la Ferrari dovrà difendersi da una Red Bull in forte crescita, aiutata anche dalla Power-unit transalpina. Le gomme portate dalla Pirelli e le temperature non dovrebbero favorire le rosse, che si presenteranno a Silverstone con un nuovo pacchetto aerodinamico.
Siamo entrati in un mese molto importante con quattro gare racchiuse in appena cinque week-end. Dopo Silverstone e prima della pausa estiva, si correrà in Ungheria e Germania. Ci sarà poco tempo per reagire e metabolizzare al meglio i risultati. Una buona fetta del mondiale si potrebbe decidere in questo mese. I nervi dovranno essere saldi.

Tag: , , , ,