#F1 Gp Austria – Hamilton e Rosberg show da uomini veri. Ma chi governa in F1 non lo capisce

Penalita’? No dai.Punizioni? No per favore. Polemiche? Ma perche’? La formula noia diventa per una volta formula show e formula uomo e formula rivalita’ e rabbia e coraggio e tutto e di piu’ e pero’ un attimo dopo aver visto Lewis e Nico tagliare il traguardo, ecco, un respiro dopo gia’ tutti a far di conto su chi punire chi. Ma su, ma basta, lasciamo liberi questi ragazzi coraggiosi di far vedere di che pasta sono fatti. Lasciamoli liberi di lottare, di toccarsi, scontrarsi anche fra compagni per raccontarci con le loro gesta l’essenza stessa di questo sport rovinato e […]

  

#F1 Gp Austria – #Vettel e l’unica cosa giusta fatta a Zeltweg… Rifiutare la maglia azzurra

vettel maglia

Dopo il podio a Monte Carlo, terzo posto di Perez, i tifosi ferraristi si erano scandalizzati all’idea di una Rossa quarta forza del mondiale dietro oltre agli über alles della Mercedes, anche a Red Bull e Force India.   Ora, con il terzo crono di Hulkenberg in Austria davanti a Vettel quarto epperò nono visto che partira’ 5 posti dietro causa sostituzione del cambio, un poco dovranno farsene una ragione. Anche perche’ Kimi, che doveva difendere la bandiera rampante dietro a Hamilton in pole e a Rosberg a mezzo secondo (meno 5 anche per lui per cambio kaputt dopo botto del […]

  

#F1 Gp d’Austria – Tra uscite di strada e cambi sostituiti, tocca affidarci alla #Ferrari di #Raikkonen… Mica bello

Asciutto. Dieci minuti. Pioggia. Praticamente per il resto del tempo. Poi di corsa tutti di nuovo in pista. Risultato: 1 Nico che il tempo l’aveva fatto all’inizio, prima dell’uragano sulla Stiria. 2 Lewis, che il tempo l’ ha fatto alla fine e in fretta e furia: 19 millesimi il distacco. 3 L’altro Nico, al secolo Hulkenberg, su Force India sempre piu’ spesso col musetto davanti alla Rossa… Parliamone…    Ci siamo: Ferrari 4a con Vettel a 6 decimi, che peró scatterà 5 posti dietro domenica, cambio sostituito, il terzo quest’anno, mica bello. Lui quando gliel’hanno detto ha esclamato “merda” poi […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019