Ho letto le righe inviate da Albert Zanna, lettore di questo blog che non è un vero blog ma vorrei fosse una piazza dove tutti voi, come Albert, poteste scrivere e pubblicare i vostri pensieri certi di arrivare a migliaia di persone.

Le righe del modenese doc Zanna mi hanno colpito, non potevano restare un semplice commento… dovevano diventare un articolo.

Non ho fatto altro che copiarlo dentro Polemicamente.

Per cui invito tutti voi a fare lo stesso.

Se avete cose da dire o urlare (sempre nei dovuti modi), qui avete la vostra Piazza.

Credo che avremo modo di commentare e crescere tutti.

Intanto,

un aggiornamento: di recente ho viaggiato nel tempo.  E’ successo quando ho saputo che Rory Byrne, padre 72enne delle Ferrari vincenti di Schumi nell’epoca d’oro 1999-2004, è tornato a Maranello dalla pensione in Thailandia per mettere mano ai progetti del 2017.

Il genio sudafricano era già intervenuto negli anni scorsi stile mordi-fuggi e correggi.

Se tutte le indiscrezioni al riguardo dovessero davvero trovare conferma, farebbe specie pensare che la svolta marchionesca per raddrizzare la Ferrari, oltre ad aver messo un ottimo direttore motori a capo però di tutto il reparto tecnico, è stata quella di rispolverare un’icona tecnica montezemoliana.

E intanto Newey disegna disegna disegna…  e la Mercedes si è organizzata da tempo per non dipendere da un one technician show…

 

 

 

Tag: , ,