F1 Gp d’Australia – L’analisi post gara di MINARDI: “Applausi all’italiano, all’italiana ma non allo spettacolo”

img_1058-8.jpg

- di Gian Carlo Minardi – Ragazzi, che fine settimana emozionante. Debutto di Antonio Giovinazzi (un italiano dopo 6 anni), prima fila Ferrari in qualifica e vittoria di Sebastian Vettel. Non è mancato nulla, anzi forse un po’ lo spettacolo in pista, ma il circuito semi-permanente dell’Albert Park non aiuta in questo senso e neanche queste nuove macchine. Non dobbiamo cadere in facili trionfalismi, ma a Melbourne vettura e pilota hanno reso il 100%. Un successo importante per Maranello (mancava da oltre un anno) che darà sicuramente la giusta carica per continuare a lavorare, anche se in  qualifica (specialmente) Lewis […]

  

La resurrezione ferrarista e l’ottimismo Mercedes

È il mondiale delle molte contraddizioni e di qualche rivincita quello al via domenica a Melbourne. Il mondiale degli americani che si spera faranno meglio ma di cui si temono le americanate, il mondiale del dopo Ecclestone che non se ne poteva più e però c’è già chi lo rimpiange, il mondiale del ritorno alle gomme grandi anche se con le piccole era più sicuro. Ed è l’ultimo mondiale a disposizione di Vettel per dimostrare di saper vincere titoli senza guidare una Red Bull, però è anche il mondiale di un Hamilton meno glamour rispetto al 2016 perché sennò i […]

  

Gp d’Australia – La presentazione di MINARDI: “Motori che consumano di più, gomme che si consumano di meno”

img_1058-8.jpg

  – di Gian Carlo Minardi – Dopo un inverno tanto lungo quanto silenzioso siamo alle porte di un nuovo mondiale di Formula 1. Per fortuna (si fa per scherzare) ci ha pensato Nico Rosberg col suo annuncio choc a movimentare l’ambiente insieme con il passaggio di testimone tra Bernie Ecclestone e Liberty Media. Ebbene si. Dopo aver tirato le fila da abile burattinaio per oltre quarant’anni, il giochino è passato nelle mani degli americani. Dopo tanti anni avremo nuovamente una griglia di partenza priva del suo campione del mondo. Al fianco di Lewis Hamilton in Mercedes ci sarà così […]

  

San Nico assolve Hamilton

nico

Ottimo pilota. Ottima persona. Ottimo studente delle piste. Nico è tanti ottimo. Ottimo pilota: perché si comporta da pilota per bene in pista e nel paddock e solo messo alle strette tira fuori gli artigli. Ottima persona: è casa, famiglia, amici e pista. Trova spazio per tutti, ma senza dare troppo a vedere agli altri la sua vita da privilegiato. Ora che guadagna milionate ed è famoso ovunque. Così come prima quando le milionate le guadagnava papà Keke. Brava persona perché di Lewis dice “quando eravamo ragazzi eravamo molto amici, ora non possiamo esserlo, però ci aiuta la stima reciproca”. […]

  

Hamilton insegna. Liberiamo l’animale coraggioso e imperfetto nascosto dentro i piloti e avremo di nuovo la vera F1

lewisenicobimbi

Purtroppo, loro, non se ne sono accorti. Loro quelli del Circus, gli Ecclestone, i Todt, i capi tutti dei team, i direttori di gara, i giudici. Gente troppo presa a governare e comandare per comprendere che due uomini meravigliosamente coraggiosi e imperfetti hanno offerto su un piatto d’argento la soluzione a tutti i mali di uno sport che fu grandioso e oggi non si sa cosa sia. Nico Rosberg campione del mondo in nome del padre, 34 anni dopo Keke. E Lewis Hamilton ex campione del mondo dopo averne vinti due di fila e mancato questo per un nulla. Sono […]

  

F1 Gp di Abu Dhabi – L’analisi post Gp di MINARDI: “Mi è piaciuto Nico, non Lewis. E viva l’Italia con Giovinazzi, Marciello e Fuoco. Hanno dato tutto. Speriamo in una sorpresa…”

img_2551.jpg

- di Gian Carlo Minardi –  Nella notte di Abu Dhabi Nico Rosberg vince il suo primo titolo mondiale. Un tedesco al volante di una macchina tedesca. E’ il giusto epilogo di una stagione lunghissima caratterizzata da 21 gare. Rosberg era partito alla grande accusando una flessione nel mese di luglio, per poi riprendere il comando della classifica. Ha lottato contro un tre volte campione del mondo che non gli ha reso la vita facile, anche in quest’ultimo gran premio. Nonostante tutto ha mantenuto la freddezza dimostrando di meritare il titolo. E’ stata una corsa entusiasmante conclusa con quattro vetture racchiuse […]

  

F1 Gp di Abu Dhabi – La presentazione di MINARDI: “Merita Rosberg e intanto Ecclestone incassa il bonus dell’Emiro”

- di Gian Carlo Minardi –  Dopo venti gran premi, e una stagione così lunga, Nico Rosberg e Lewis Hamilton si giocheranno il titolo di Campione del Mondo ad Abu Dhabi, per la gioia sia di Bernie Ecclestone che degli Arabi. Il contratto infatti prevede il pagamento di un surplus qualora il mondiale venga assegnato all’ultima gara. I due piloti Mercedes sono appaiati sul fronte vittorie – nove a testa – con un vantaggio di Rosberg sui secondi posti e di Hamilton con la somma dei quarti posti. Questo significa che se Rosberg dovesse arrivare oltre la terza posizione (con […]

  

F1 Gp del Brasile – L’analisi post gara di MINARDI: “Grazie Max, ci hai fatto rivivere un Gp d’altri tempi”

img_2551.jpg

- di Gian Carlo Minardi –  Un gran premio difficilissimo, corso in condizioni impegnative durato la bellezza di tre ore, che ci ha regalato un Verstappen incredibile. Ha fatto divertire il mondo intero con staccate, rimonte, controsterzi nonostante una strategia azzardata da parte del suo muretto che gli poteva costare caro. Ci ha fatto rivivere un GP di altri tempi. Il ragazzino, se gestito bene, ha davanti a sé un futuro importante a cui è impossibile dare un limite. Verstappen ha sfruttato al 100% tutto il potenziale della sua Red Bull che si è adattata benissimo alle particolari condizioni mettendo […]

  

Verstappen, le parolacce in F1 e perché il talento viziato mi ha conquistato

180_cassano-balotelli

Due frasi. Sono bastate due frasi di Max Verstappen a farmi ricredere su di lui. Non è un bambino talentuoso e viziato della F1 a cui tutto è concesso e che non paga mai o paga molto poco. No. Max è un bambino talentuoso e viziato della F1 a cui tutto è concesso e che non paga mai o paga molto poco che però ha detto due meravigliose verità capaci di rendere alla perfezione la decadenza di questa F1 schizofrenica e governata da vecchi. Ha detto: 1) “Parolacce in gara? Pensate se mettessimo un microfono ad un calciatore mentre è […]

  

La PIAZZA per chi soffre – Un po’ di cosine da togliere alla F1 per soffrire di meno

PLAYSTATION

- Paolo Alberto Baj –  Togliamo 180 mescole con colori e colorini che manco i bambini all’asilo con i pastelli colorati… togliamo i limiti al consumo, tutti hanno lo stesso serbatoio e se si spinge troppo si resta a secco… togliamo mille bottoncini dai volanti con informazioni riguardanti tempo,etc e che i piloti sentano la macchina invece di fare gli ingegneri… rimettiamo la ghiaia fuori dalle curve cosi’ ciao ciao tagli legali, semilegali, non legali ma legalizzati, legali fino a prova contraria (un mese dopo, quasi come il doping…)… togliamo tutti i sistemi che truccano i sorpassi… togliamo i commissari […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2017