F1 Gp di Spagna – La presentazione di MINARDI: “Dalla superpole alla prova del 9. Barcellona, quanti verdetti”

img_1058-8.jpg

- di Gian Carlo Minardi – Dopo l’emozionante salto nel passato attraverso le giornate dell’Historic Minardi Day all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, siamo pronti a tornare nel presente. Salutata la Russia, il Circus della F1 arriva nella sua patria, l’Europa, e più precisamente in terra spagnola su un circuito che team e piloti conoscono a menadito avendo ospitato anche tutte le sessione di test invernali. Mi aspetto che il nuovo record marchiato da Kimi Raikkonen durante la sessione invernale venga battuto, scendendo addirittura sotto il muro del 1’19. Sarà una gara ricca di indicazioni in cui tutte le scuderie porteranno […]

  

#Gp di #Spagna – A questa #F1 sotto controllo manca solo la polizia segreta tipo Stasi

image

Ricapitoliamo Kvyat punito per le note cose Patente a punti per i piloti Da Monte Carlo divieto di togliersi e gettare le visierine a strappo Pressione gomme controllata durante la corsa, questo l’annuncio Fia di oggi. Visto che i piloti più o meno sono già al guinzaglio di manager e team e controllati a vista, diciamo che a questa F1 dei divieti e delle pene e dei controlli manca solo la vecchia Stasi. E poi vanno peró vanno in cerca di pubblico. Anzi, si domandano come mai sempre meno giovani li seguano…      

  

F1 Test Barcellona (il video) – Ferrari e Vettel davanti a tutti. La Mercedes fa una Dakar: non si ferma mai!!! Come nel primo giorno di test 2015

incorporato da Embedded Video Test F1, primo giorno, la Mercedes accende i motori un attimo prima delle nove e alle nove in punto Hamilton esce dal box. Messaggio molto chiaro: siamo già pronti. Lo spettro delle loro 32 vittorie in 38 gare disputate nei due anni di era ibrida aleggia su tutti. Ferrari in primis. Ferrari che con Vettel entra in pista una manciata di minuti più tardi. Curiosa la scenetta di Seb Vettel che sbaglia strada… a piedi. Pista umida, i tempi non contano… conta il pissy pissy dei box: si dice un gran bene degli uber alles. Intanto, però, […]

  

F1 Gp di Spagna – Com’è triste il podio Ferrari. Doppietta Mercedes

F1 Spagna 2015: la gara a Barcellona

Mai essere tristi per un podio. Vero. Ma se questo podio di Vettel arriva quarantacinque secondi dopo gli uber alles della Mercedes, non c’è da festeggiare molto. Tanto più che Barcellona è una pista crocevia di sviluppi e ambizioni. Il solo fatto che la Rossa avesse deciso, sabato, dopo aver messo in pista il nuovo pacchetto aerodinamico, di affidare a Seb la Rossa aggiornata e di accontentare con la vecchia Sf15T Kimi che le novità non le aveva proprio digerite, ecco, solo questo fatto la dice tutta sullo stato dell’arte ferrarista. C’è da rimboccarsi le maniche. Gli altri hanno allungato […]

  

Gp di Spagna – Pole di Rosberg, Vettel 3°, Kimi affonda lontano un secondo. Auto nuova a Seb e vecchia a Kimi. Perché la Ferrari ha deciso così?

alonso-raikkonen-shell-marathon-usa-2014

Pista magica per Rosberg, veloce, sempre veloce. Finalmente sembra quello dello scorso anno e non di quest’anno. Prima pole stagionale per lui, la striscia di quattro del compagno finalmente interrotta per il bene suo e nostro. Due decimi abbondanti a Hamilton in q3, quasi otto a Vettel terzo, un secondo a Bottas sulla Williams clone motoristico della Mercedes. Poi Sainz, poi baby Verstappen entrambi sui Tori Rossi. Disperso Kimi, settimo tempo, a un secondo e sette da Nico e uno tondo da Vettel. Mica bello. Due le versioni. La prima: c’è molto di Kimi in questo risultato e non trattasi […]

  

Gp di Spagna – La presentazione di MINARDI: “Il Gp in pista… e quello nei cda di Audi, Renault e Bmw

minardi

- di Gian Carlo Minardi – Welcome in the Old Continent… Il Gran Premio di Spagna, come da buona tradizione, è il momento in cui le macchine subiscono la prima grande trasformazione. In queste tre settimane di apparente silenzio, tutti i Big hanno lavorato per portare in pista gli sviluppi già programmati da tempo, sia sul fronte del telaio che della power-unit Leggendo qua e la, si parla di miglioramenti pari a 3-4 dec per la Ferrari che dovrà confermarsi seconda forza del mondiale, ai danni di una Williams che non vuole arrendersi. La Mercedes ha congelato ancora le sue […]

  

F1 test Barcellona – Ecco la mega marmitta Mercedes per fare più rumore. Sa di pernacchia tedesca a Ferrari & C. che cercano di recuperare

Si chiama MEGAPHONE, l’ha studiato la Mercedes. Avanti anche in questo. E’ il tubo, scarico, che deve e dovrà amplificare il rumore dei silenziosi turbo ibridi. Un chilo e mezzo di roba che aggiunge del ridicolo alla F1. Basta osservarne la foto per capirlo. Una tromba piantata nel retro monoposto. Resta il fatto che il trombone per primo l’ha scodellato la Mercedes già dominatrice in tutto in questo mondiale  e che il suono amplificato della sua power unit andata in pista a Barcellona, nel secondo giorno di test, sa di grande pernacchia, stile Alberto Sordi ne I Vitelloni,  ai lavoratori… in […]

  

Gp di Spagna pole – Hamilton padrone, Raikkonen fa l’Alonso, Vettel è un caso umano

Spogliandosi un attimo dei patimenti ferraristi e del tifo e la partecipazione e dei quasi due secondi che separano Hamilton in pole da Raikkonen e Alonso lontani in sesta e settima piazza,  qui a Barcellona ciò che emerge nella sua irriverente schiettezza è il caso umano Vettel. Per lui bandiera rossa in pit lane all’avvio del q3, Ricciardo che lo sfila subito ai box e va via felice e contento, Seb che invece via radio comunica al team “sorry I’ve no drive, no drive…”, cambio, trasmissione, qualcosa del genere kaputt. Caso umano perché dice addio al Q3, perché ha saltato […]

  

Gp di Spagna – L’analisi pre gara di Minardi: “A Barcellona cambierà poco… Intanto mi fa sorridere questa F1 che escogita diavolerie per piacere quando le basterebbe avvicinare piloti e pubblico ai Gp”

 – di Gian Carlo Minardi – Finalmente si torna in pista! Dove eravamo rimasti…? Ah già, al dominio Mercedes con tutti gli altri ad inseguire. Sinceramente anche per questa gara non mi aspetto stravolgimenti al vertice. Vedo sempre una lotta tra Ferrari, Red Bull e Force India per il terzo gradino del podio, salvo cataclismi in casa Mercedes. La F1 prepara il suo ingresso in Europa, campo di gara per l’estate, gita fuori porta a Montreal esclusa. Sono passate tre settimane dalla Cina, praticamente un’eternità per questa F1. Vedremo cosa saranno stati in grado di creare e inventarsi in termini […]

  

MotoGP, Rossi 4°, a Barcellona vince Lorenzo. Vale ormai è un grande terrestre contro tre marziani

  La differenza tra una giornata no e una sì sta tutta in un dettaglio inquietante. Quel proiettile verde e bianco di un Bautista che, pronti e via, giusto un pò di curve e come una palla di biliardo ha provato con tutto se stesso – nel vero senso della parola – a buttare giù di nuovo birillo Rossi. Colpa di un tentativo di sorpasso all’interno non riuscito. Per fortuna del Vale, allo spagnolo carambolante non è riuscito il bis del Mugello. La differenza tra una giornata no e una sì, per Rossi, sta tutta nel ritrovarsi sotto la bandiera […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019