F1 Gp del Giappone – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

-Di Enrico Benzing- G. P. del Giappone – Gli ultimi stratagemmi tecnici della Rbr con gli sforzi di trazione non hanno sortito, nel G. P. del Giappone, gli stessi, sconvolgenti effetti delle due gare precedenti, pur con una indiscussa affermazione, a livelli velocistici più elevati. Colpa della conformazione della pista e di taluni inconvenienti della vigilia con il Kers, che Vettel sembra sfruttare più proficuamente, lasciando a Webber la diversificazione della configurazione aerodinamica, meno gravosa e strategicamente ideale per un comprensibile favore al prossimo campione 2013. L’occasione, tuttavia, è stata propizia a chiarimenti e conferme importanti, nell’analisi dell’intero scorcio di […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Il gp degli ordini di squadra inutili. Povero Webber e povero Massa. Grosjean con la Lotus di Kimi

7 VETTEL Primo In qualifica non aveva il kers, ma in gara ha avuto quello e anche il solito fondo schiena quando Hamilton al via gli ha toccato l’ala anteriore che ormai si sa: oltre che di gomma è di acciaio e non è successo nulla. Visto che 90 punti di vantaggio sono pochi, il team l’ha aiutato umi­liando Webber tramite strategia rallentante. Quin­di NEIN! Niente 10 per Seb anche stavolta. 9 WEBBER Secondo Tenero Sciupone l’Austra­liano. Con le donne e con i motori. È il bellone del paddock e ricercatissimo dalle ragazze ma fidan­zatissimo e controllato a vista. Ha […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “A Suzuka una corsa senza storia e un dominio imbarazzante fra strane strategie (Webber) e i troppi nervosismi (Ferrari)

 -di Gian Carlo Minardi- Non c’è storia. Ancora un successo per Sebastian Vettel (nove centri in quindici appuntamenti, di cui cinque consecutivi) e per la sua Red Bull che, grazie al secondo posto di Mark Webber, firma una nuova doppietta. Una supremazia inarrestabile e imbarazzante. Ancora una volta hanno giocato al “gatto e al topo”. Vettel ha dato l’impressione di girare con il limitatore inserito fin quando non ha avuto la certezza di non aver riportato danni durante il contatto con Hamilton. Inserita la settima marcia si è sbarazzato della concorrenza andando a vincere l’ennesima gara, anche se con distacchi […]

  

IL COMMENTO CHE… SPACCA!!! Stavolta è una pagella che spacca. Riguarda Alonso, le gomme, questa strana F1 e tutti noi che scriviamo, leggiamo e commentiamo POLEmicamente

- di Paolo – VOTO 0 ad ALONSO Perche’ prima vorrebbe l’auto di qualcun altro, poi perche’ al muretto sono scemi, poi perche’ le gomme ce l’hanno con la sua auto ma meno con quella degli altri…nelle lamentele manca sempre una piccola analisi su se stesso (non per quello che fa in pista, anzi tanto di cappello..sono rari gli errori di guida), ma per la capacita’ di sviluppo della macchina (prima e durante la stagione) perche’ ingegneri o no il pilota ci mettera’ il becco (spero) VOTO 10 ad ALONSO (sulla fiducia) Perche’ ha detto di smetterla con la storia […]

  

IL COMMENTO CHE… SPACCA!!! Webber autostoppista, stop and go, drive through. Basta con questa F1 dove i piloti sono prigionieri delle regole

- di Paolo –   E’ la F1 dei regolamenti e delle regole. Ogni minimo “azzardo” viene punito con penalizzazioni, Stop and go e Drive through. I sorpassi “validi” sono solo quelli effettuati dove e come prescritto dal regolamento (come riportato nell’articolo). Per il resto, nessuno ci prova nemmeno perche’ più, perché 9 volte su 10 si prenderebbe una penalizzazione (Webber partira’ dieci posizioni piu’ indietro per essersi fatto dare un passaggio…). E poi e ancora. Fai due spostamenti per “chiudere la porta”? Penalizzato. Metti le ruote fuori dal tracciato durante uno sporadico tentativo di sorpasso?  Penalizzato (vogliono evitare che […]

  

F1 Gran Premio di Singapore – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

-di Enrico Benzing – G. P. di Singapore – L’intera analisi del G. P. di Singapore è condizionata, anzi, fortemente condizionata dal ruolo giocato dalle gomme, in termini eccessivi di sofficità, tanto da considerare che è venuto il momento di chiedere alla Fia-Tv la proibizione, in futuro, dei salti di categoria, come in questo caso, da “super-soft” a “medium”. È sempre tecnica, si dirà. Sì, ma entro limiti accettabili, mentre in questo caso, in una distesa oceanica di riccioli di burro nero, emblema di una civiltà dello spreco, si è andati troppo oltre. Rinfacciatelo all’ineffabile “duo” Ecclestone-Hembery, che guarda solo […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Vettel, quell’unica sbavatura del dominatore. Alonso si “sorpassa” ma non basta. Stavolta più di così umanamente impossibile chiedergli

  9.5 VETTEL Primo. Solo perché non parte bene. Colpa di quel singhiozzo con Rosberg al via che lo affianca e passa per un respiro. Un respiro dopo Seb rimette tutto a posto sverniciando Nico all’interno. Ma la sbavatura ormai s’è vista.Per il resto extraterrestre vero. Non è più il bambino talentuoso e viziato degli urletti a fine gara. Oddio. Gli urletti ci sono sempre. Ma quel che sta facendo vedere in pista quest’anno lo consacra e li cancella. 10 ALONSO Secondo. Tutto meritato. In qualifica manca sempre di qualcosa ma stavolta senza errori evidenti. In gara quel sorpasso da […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIANCARLO MINARDI: “Ferrari, e adesso diamo a questi campioni una grande macchina”

Da oggi la famiglia di POLEmicamente si allarga. Entra a farne parte, e questo mi onora, Giancarlo Minardi, costruttore di F1, team manager, talent scout e, di fatto e tutt’oggi, il maggiore esperto italiano di piloti. Tra le sue scoperte vi dice niente un signore di nome… ALONSO? – di Giancarlo Minardi – La telenovela è arrivata alla conclusione e come avevo ipotizzato nelle settimane precedenti la Ferrari si è dimostrata vero ago della bilancia per il mercato piloti. Certamente ora si sbloccheranno altre pedine. Dopo il saluto di Felipe Massa tramite i social network, ieri è arrivata l’ufficializzazione da […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Ecco i miei voti al Gp: Vettel e Alonso strepitosi. Battuti solo da Green Peace

VETTEL 9 Primo Attacca al via e in rettilineo affianca Hamilton e lo passa a Les Combes.Do­po il secondo pit il box gli dice «adesso spingi perché c’è rischio di pioggia».È l’unico momen­to di pathos – sifa per dire – prima degli urletti di rito sotto il traguardo. Perfetto, ma niente dieci. Se guidi Red Bull è troppo facile. ALONSO 7 Secondo Parte che meglio non si può e da nono è quinto in un barbatrucco. Ma­gia figlia del suo talento, del sistema di parten­za della Rossa e di quel zigzagare matto e at­tento al tempo stesso che gli ha […]

  

F1 Gran Premio di Ungheria – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

Ci siamo. L’Ingegner Enrico Benzing ci spiega che cosa è successo in Ungheria. Alla Mercedes che ha vinto, alla Red Bull che doveva sfondare il mondo e non lo ha fatto, soprattutto alla Ferrari sprofondata, confusa, in retromarcia. di Enrico Benzing G. P. d’Ungheria – L’esagerata morbidezza della rinnovata – per la terza volta – gommatura “soft” e “medium” ha fatto da “leitmotiv” di questo G. P. d’Ungheria, con la patata bollente passata in mano ai tecnici telaisti, per la migliore gestione del materiale. Con questa novità: ci si è finalmente convinti che non sono soltanto le geometrie e i […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019