Il cazziatone di Montezemolo ad Alonso e tutto ciò che Schumi, al posto di Fernando, non avrebbe fatto

Nel 1991 un signore di origini latine che aveva vinto tre titoli mondiali e non due come Alon­so, disse che la «Ferrari si guida come un camion» e venne licen­ziato dal vero autista del camion. Il disoccupato si chiamava e si chiama Alain Prost. Per cui non proprio un parvenu dei motori. Una manciata di anni dopo giun­se a Maranello un s­ignore tutt’al­tro che latino che aveva vinto due mondiali proprio come Alonso, per di più con lo stesso team ben­ché sotto altro nome, la Benetton diventata Renault diventata Lo­tus. E per di più con lo stesso capo squadra, cioè […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Ecco i miei voti al Gp. LEWIS meraviglia, GROSJEAN benemerito, ALONSO parliamone, KIMI lezione a VETTEL

Ecco le mie pagelle del Gran premio d’Ungheria. Anche qui a Budapest, stamane, fa un caldo boia, ma sembra un fresco autunnale se paragonato al clima rovente di ieri pomeriggio, nel motorhome Ferrari, dove si è consumato il secondo, vero, grande strappo fra Alonso e la squadra (il primo era stato in autunno, se ben ricordo in India, dopo che Fernando aveva criticato apertamente i tecnici invidiando agli altri Adrian Newey). Ma dicevo delle pagelle, eccole.  Cosa ne pensate? 10 HAMILTON Primo Ma quanto è pilota Lewis? Quanto è bello vederlo sfrecciare, rischiare, azzardare? Ha evitato guai all’inizio e li […]

  

Gp Ungheria, Ferrari alla deriva. Hamilton 1° e Raikkonen 2° salvano per ora naufrago Alonso 5°. Vettel 3°

Primo Hamilton, secondo Raikkonen autore di gara delle sue, per cui testa gelida e guida sopraffina che gli consentono di farla su una sosta in meno. Vettel solo terzo e Alonso disperatamente quinto e mai veramente in corsa. Davanti a lui Webber. Tre soste per tutti i big, due per Kimi, 4 per Grosjean causa drive through per una delle sue varie scorribande (su Massa). Hamilton vince la sua prima gara dell’Era Mercedes e l’Hungaroring conferma di essere una Monte Carlo senza grattacieli. Non a caso la vetturetta uber alles ha vinto e mai messo in discussione la gara come […]

  

Pole ad Hamilton, Alonso 5°. La Mercedes ipoteca la vittoria, la Ferrari forse un’altra delusione. Vettel 2°

Trentratré gradi nell’aria, 39 sull’asfalto, 5000 nell’abitacolo della Ferrari di Alonso, nel casco di Alonso, nell’umore di Alonso, nelle speranze di Alonso. L’asturiano scatterà domani dalla terza fila, lato pulito però. E’ l’unica consolazione.  Visto che in pole per la settima volta quest’anno c’è una Mercedes, visto che per la terza volta di fila è quella di Hamilton, visto che Lewis è davanti a tutti proprio come l’anno scorso ma con auto diversa, visto che Vettel scatterà secondo su lato sporco, visto che con il terzo tempo c’è Grosjean e non sai mai che cosa possa combinare. Comunque la si […]

  

Alonso 4°, Massa 5°. In Ungheria resiste la Rossa dopata dal caldo. Merito del Colonnello Giuliacci. E non solo

Ferrari dopata dal caldo? Senza sbandierarlo ai quattro venti ci sarebbe quasi da sperarlo. Il colonnello Giuliacci nuovo tecnico a Maranello? Perché no, visto che  Caronte e i suoi 33 gradi si sono tutti messi a spingere le Rosse nel catino afoso dell’Hungaroring e domani sarà pronto a replicare visto che i gradi saliranno a 40 (55 sull’asfalto). I tempi parlano chiaro:  Alonso  su pista proibita e con le temute gomme new generation Pirelli è andato in un modo che alla vigilia, ammettiamolo, sarebbe stato proibito anche solo pensarlo.  Parlo del suo quarto tempo, parlo del decimo e mezzo di […]

  

Se la F1 svende la sicurezza in cambio di una valigia zeppa di dané… Il caso dei test di Silverstone

Dunque, ricapitoliamo. Dal 17 al 19 di questo mese si tengono i famigerati tre giorni di test a Silverstone. Quelli originariamente dedicati ai giovani di questo sport. La qualcosa, lo ammetto, lo confesso, mi ha pure intenerito. Ho pensato che la decisione Fia, conseguente agli scoppi di Silverstone, di utilizzare quei collaudi per sistemare la questione gomme, fosse sacrosanta ma andasse a cozzare col futuro di questo sport, con le nuove leve, con giovanotti speranzosi che tanto attendevano questo evento epperò se lo ritrovavano depauperato del senso perchè costretti a girare per la Pirelli e a cedere un giorno ai […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2019